Chrome 94 Beta: il cloud gaming spinge Google a potenziare le tecnologie del suo browser

Chrome 94 Beta: il cloud gaming spinge Google a potenziare le tecnologie del suo browser
Filippo Morgante
Filippo Morgante

Assieme all'annuncio di Google Chrome Beta 94 sono arrivate anche notizie dell'implementazione da parte di Google di alcuni nuovi standard web che potrebbero migliorare le esperienze di gioco basate su browser. Con il proliferare del cloud gaming, il WebCodecs di prossima generazione potrebbe aiutare a raggiungere una maggiore velocità, mentre il WebGPU sperimentale potrebbe rendere più facile per gli sviluppatori sfruttare la potenza del computer per i giochi che girano in cloud.

WebCodecs è un'API progettata per dare agli sviluppatori un migliore accesso ai codec di codifica/decodifica video che sono già in dotazione con il browser. WebCodecs è costruito in particolare per abbassare la latenza ed evitare l'overhead, rendendo più facile ottenere il flusso video in entrata sullo schermo il più velocemente possibile, potenzialmente con l'aiuto della decodifica hardware.

La più recente e sperimentale WebGPU dà invece agli sviluppatori web un migliore accesso alla potenza grafica del vostro computer, permettendo di agganciarsi all'API grafica nativa del computer.

In termini più semplici, rende più facile per gli sviluppatori web parlare con la vostra scheda grafica in un linguaggio a lei comprensibile, senza dover passare attraverso altri livelli che potrebbero rallentare le cose.

Nonostante siano state pensate per il gioco, queste tecnologie porteranno miglioramenti in molti altri contesti come le videoconferenze, il rendering 3D da browser e l'apprendimento automatico. Prima di vedere i risultati dell'implementazione di WebCodecs o WebGPU ci vorrà comunque diverso tempo, ma mentre WebCodecs si sta effettivamente avvicinando al rilascio, WebGPU è solo in una fase sperimentale che dovrebbe terminare nel 2022.

Via: TheVerge

Commenta