Chrome continua a odiare gli URL completi: ecco cosa cambia in Chrome 85 (aggiornato)

Chrome continua a odiare gli URL completi: ecco cosa cambia in Chrome 85 (aggiornato)
Matteo Bottin
Matteo Bottin

A quanto pare non è bello mostrare gli URL completi nella barra degli indirizzi. Nei canali Dev e Canary di Google Chrome (versione 85) sono comparse alcune flag che modificano l'aspetto della barra degli indirizzi del browser, andando a eliminare tutta la parte successiva al nome del dominio.

Se prendete ad esempio "https://www.smartworld.it/videogiochi/ps5-aspetto-dal-vivo-ufficiale-design-due-versioni-elenco-giochi.html", Chrome 85 nella barra degli indirizzi riporterà solo "smartworld.it".

Certo, l'interfaccia è più pulita, ma ha veramente senso?

Per visualizzare l'URL completo basterà passare il mouse sopra la barra degli indirizzi. Le flag di cui parlavamo gestiscono tutto questo comportamento. Per maggiori informazioni potete dare un'occhiata alla pagina di Chromium Bug tracker.

Aggiornamento 16/06/2020

Google ha confermato la novità spiegando anche le sue ragioni: vuole condurre una ricerca che punta al notare se, con questo nuovo modo di mostrare l'URL, gli utenti sono maggiormente in grado di scoprire se un sito è contraffatto o meno. Il tutto fa anche riferimento ad un articolo pubblicato lo scorso anno che parla della percezione dei siti web.

Commenta