Chrome mangia meno RAM su desktop e si avvia più rapidamente su Android (video)

Chrome mangia meno RAM su desktop e si avvia più rapidamente su Android (video)
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Google ha reso ben chiare le sue volontà di fornire maggiore supporto software a Chrome, il suo popolare browser web, su tutte le piattaforme in cui è disponibile. A tal proposito sono arrivate diverse novità che riguardano la gestione delle risorse hardware da parte del browser.

Questo argomento riveste particolare attenzione perché storicamente Chrome è una delle applicazioni più avide di risorse, soprattutto su piattaforma desktop. Con Chrome 89 le cose dovrebbe migliorare ulteriormente. Google ha infatti spiegato come la nuova versione del browser su Android si avvierà più rapidamente: questi miglioramenti hanno un nome e si chiamano Freeze-Dried Tabs. Si tratta dell'esecuzione di una sorta di screenshot ai tab che devono aprirsi all'avvio del browser.

Questi screenshot supportano lo scrolling, lo zoom e l'interazione con i link che includono e dunque permettono un caricamento in background dei tab veri e propri mentre l'utente può comunque iniziare il lavoro con il browser. Google ha riferito che con questa nuova feature Chrome sarà in grado di avviarsi più rapidamente del 13%. Inoltre, Google ha riferito di ulteriori ottimizzazioni per i dispositivi aggiornati almeno ad Android 10 e che sfoggiano almeno 8 GB di RAM, sui quali Chrome sarà più veloce nel caricamento delle pagine e più fluido nella navigazione.

Anche su desktop le cose migliorano: Chrome è stato ottimizzato in termini di utilizzo di RAM, con una riduzione del 22% su Windows, e una reattività maggiore del 9% in termini generali su desktop. L'ottimizzazione nell'uso delle risorse da parte di Chrome sarebbe tangibile anche su macOS, con una riduzione pari all'8% e un impatto energetico migliorato del 65%.

Le novità appena descritte saranno tangibili con la versione 89 di Chrome. Questa arriverà su Android, iOS, macOS e Windows tramite un rollout automatico nelle prossime settimane.

Via: 9to5Google, XDA
Fonte: Chromium

Commenta