Chrome sta testando una funzionalità che potrebbe far guadagnare autonomia ai vostri PC

Vincenzo Ronca

Google Chrome è sicuramente il browser web più diffuso su piattaforma desktop e molto probabilmente uno dei più energivori, oltre che affamato di risorse hardware. Questo sembra saperlo anche Google stessa, la quale starebbe correndo ai ripari.

Secondo quanto riferito da TheWindowsClub, Google starebbe testando una funzionalità per ridurre sensibilmente il consumo energetico di Chrome sui PC portatili. La feature sarebbe in fase di test e ne sono stati trovati riferimenti nella versione 86 di Chrome: si baserebbe sulla disattivazione dinamica dei timer JavaScript e dei tracker delle schede aperte in background, compresi quelli riferiti alla posizione del cursore.

LEGGI ANCHE: MacBook Air (2020), la recensione

Stando a un test condotto da Google su 36 schede aperte, il guadagno di autonomia è stato stimato attorno alle due ore di funzionamento del PC: un risultato sicuramente considerevole che è stato conseguito in un contesto abbastanza estremo.

Al momento non è noto quando la funzionalità verrà implementata pubblicamente, anche se TheWindowsClub è sicura che arriverà sia per la piattaforma desktop che per quella mobile. Vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi.

Via: EngadgetFonte: The Windows Club