Cos’è Earth 2, il progetto che punta a creare da zero una “seconda Terra” (video)

Vito Laminafra -

Nelle ultime settimane, è impossibile non essere entrati in contatto con Earth 2: in rete sono apparsi tantissimi articoli e video su YouTube riguardanti questo particolarissimo progetto che, citando i suoi creatori, “è l’inizio della futura esistenza virtuale del nostro mondo”.

In parole povere, Earth 2 non è altro che una versione digitale 1:1 del nostro pianeta, divisa in tantissimi quadrati della dimensione di 10 x 10 metri. Questi sono acquistabili liberamente dagli utenti, che possono poi scambiarli o rivenderli ad un prezzo più alto. Come nel “mondo reale”, il mercato delle tile di Earth 2 segue le leggi di domanda e offerta: più un certo luogo è richiesto, magari per la presenza di monumenti importanti, più sarà facile rivendere le caselle e il loro costo sarà elevato.

LEGGI ANCHE: Mesh è la nuova piattaforma di realtà mista di Microsoft

Il costo “base” per gli appezzamenti di terreno è di $0,10, ma non è difficile imbattersi in caselle che richiedono un esborso economico ben più alto: al momento, la classifica delle nazioni più care vede Città del Vaticano al primo posto, il cui prezzo per tile è di circa 15$, seguono poi Stati Uniti, Corea del Sud e Italia. Lo sviluppo di Earth 2 segue però diverse fasi: ora siamo solo alla Fase 1, che è appunto quella che consente la compravendita di caselle.

Il futuro di questo progetto, a detta dei suoi sviluppatori, è quello di creare una realtà virtuale nella quale i “giocatori” potranno costruire nelle zone da loro acquistate, raccogliere risorse e commerciare, in maniera del tutto simile a quanto visto in Ready Player One. I dubbi riguardo Earth 2 sono ancora tanti e decisamente legittimi: purtroppo tra chi ci vede una grande truffa e chi invece la nuova frontiera delle criptovalute, è difficile trovare la quadra circa tutto questo e non resta che affidarsi alle promesse degli sviluppatori.

Via: La Repubblica, DomusWeb