L'UE, gli Stati Uniti e altri 32 Paesi hanno sottoscritto una "Dichiarazione per il futuro di Internet"

L'UE, gli Stati Uniti e altri 32 Paesi hanno sottoscritto una "Dichiarazione per il futuro di Internet"
Antonio Lepore
Antonio Lepore

C'è anche l'Italia tra i 60 Paesi che hanno sottoscritto la Dichiarazione per il futuro di Internet. Si tratta di un impegno comune nato allo scopo di "assicurare un Internet libero, aperto, globale, interoperabile, affidabile, sicuro e che promuova l'uguaglianza di tutti". Tra gli obiettivi, inoltre, rientra quello di garantire il libero flusso dell'informazione ed una connettività sostenibile.

La dichiarazione - di tre pagine - offre un'ampia visione della rete, oltre che una serie di questioni da affrontare: "Siamo uniti dalla convinzione nel potenziale delle tecnologie digitali per promuovere la connettività, la democrazia, la pace, lo stato di diritto, lo sviluppo sostenibile e il godimento dei diritti umani e delle libertà fondamentali".

Tuttavia, non mancano le criticità: "L'accesso a Internet è limitato da alcuni governi autoritari e le piattaforme online e gli strumenti digitali sono sempre più utilizzati per reprimere la libertà di espressione e negare altri diritti umani e libertà fondamentali". Infine, per quanto riguarda l'applicazione di questa Dichiarazione per il futuro di Internet, è ancora tutto da verificare.

Via: TheVerge
Mostra i commenti