DuckDuckGo abbatte il muro dei 30 milioni di ricerche private al giorno sul web

Vincenzo Ronca

DuckDuckGo, il noto motore di ricerca sul web che si distingue per la sua riservatezza nei confronti dei dati degli utenti, viene usato per 30 milioni di ricerche al giorno sul web, a 10 anni dal suo lancio ufficiale.

Questo servizio, per chi non lo conoscesse, fa della privacy il suo cavallo di battaglia: dichiara di non immagazzinare alcun dato personale dell’utente e non richiede alcun tipo di registrazione. DuckDuckGo possiede circa il 0,18% delle ricerche web effettuate a livello globale, nemmeno paragonabile al 77% di Google ed il 14% di Baidu.

LEGGI ANCHE: Fujifilm X-T3, la recensione

Il servizio ha dalla sua parte la privacy ma non può competere con i grandi colossi sopra citati in termini di funzionalità. Se voleste dargli una chance, questo è l’indirizzo giusto.

Via: The Verge