DuckDuckGo sempre dalla parte della privacy: pubblicato il database di aziende e domini che tracciano gli utenti

Vincenzo Ronca

DuckDuckGo è uno dei più noti browser web centrati sul rispetto della privacy dei suoi utenti e ha appena compiuto un altro passo nella direzione della salvaguardia dei dati personali.

L’azienda che fa capo a DuckDuckGo ha appena pubblicato Tracker Radar, un database che attualmente contiene i dettagli su 5.326 domini e 1.727 aziende che usano dei tracker integrati nei loro siti web per profilare gli utenti, secondo le informazioni personali ad essi associati. La pubblicazione ha lo scopo di rendere fruibile anche agli altri gestori di browser web la possibilità di bloccare questo tipo di tracking. Tra questi Vivaldi ha già riferito di avvalersi del database.

LEGGI ANCHE: come ottenere il tema scuro su WhatsApp

La pubblicazione del database va chiaramente contro gli interessi personali di DuckDuckGo, ma il suo CEO – Gabriel Weinberg – ha affermato che la sua azienda punta alla promozione della protezione del privacy, limitando le attività di tracking basate sulle informazioni personali degli utenti.

Attualmente DuckDuckGo sta registrando un notevole successo, con un tasso di 100.000 download giornalieri della sua estensione per browser web. L’azienda monetizza con gli annunci ma proponendo soltanto quelli basati sui termini di ricerca e non sulle attività online degli utenti stessi.

È importante sottolineare che gli sforzi di DuckDuckGo sono diretti anche a rendere utilizzabili e accessibili i contenuti web bloccando i tracker: infatti alcuni siti web potrebbero non funzionare correttamente o parzialmente al momento del blocco dei tracker. DuckDuckGo si occupa anche della scrittura di codici e algoritmi che assicurino il corretto funzionamento dei siti a tracker bloccati.

Via: Cnet
  • Dani

    Se volete un browser che protegga la vostra privacy, ma al contempo aiuti l’ambiente vi consiglio Ecosia! 🙂