El Salvador passa alla storia come il primo paese a legalizzare il bitcoin

Vincenzo Ronca

Tutti conosceranno il bitcoin, la valuta virtuale che da anni fa parlare di sé soprattutto grazie alla grande crescita del suo valore in poco tempo. Quello che in meno sapevano è che tale moneta non è riconosciuta in nessuno stato al mondo. Questo fino a qualche giorno fa, ovvero prima che El Salvador legalizzasse ufficialmente il bitcoin.

Il governo di El Salvador, presieduto da Nayib Bukele, ha approvato un disegno di legge che ha l’obiettivo di legalizzare la popolare moneta virtuale. La legalizzazione del bitcoin significa che la moneta virtuale sarà utilizzabile in maniera ufficiale su territorio salvadoregno: questo comporterà che beni e servizi potranno essere pagati in bitcoin, così come le imposte potranno essere riscosse in bitcoin.

LEGGI ANCHE: Huawei Watch 3 Pro, la recensione

La legge prevede inoltre che lo stato di El Salvador si impegni poi a garantire ai suoi residenti la conversione automatica e istantanea tra bitcoin e dollari, in modo che chiunque riceva dei pagamenti in bitcoin possa poi convertire subito il denaro in dollari. Il dollaro infatti è la moneta ufficiale di El Salvador. In queste due considerazioni risiedono i principali motivi che hanno spinto il governo salvadoregno a questo disegno di legge.

L’economia del paese infatti risulta estremamente dipendente dalle transazioni che effettuano i salvadoregni emigrati in favore dei familiari residenti in patria. Questo comporta delle consistenti spese per le commissioni associate alle transazioni: introducendo il bitcoin e avvalendosi di tale moneta per effettuare queste transazioni, le spese di commissione graveranno molto meno sulle spalle dei cittadini di El Salvador.

L’altra ragione dietro la scelta di El Salvador consiste nello svincolarsi dalle decisioni della banca centrale statunitense: avendo il dollaro come moneta ufficiale, adottato con la speranza, poi non concretizzata, di attrarre investimenti dagli Stati Uniti, El Salvador non è autonomo in termini di politica monetaria. Con l’adozione del bitcoin intende dunque acquisire maggiore autonomia in questo senso.

Fonte: ANSA