Facebook sta costruendo uno strumento definitivo per la protezione della privacy

Vezio Ceniccola

Facebook continua a lavorare sugli strumenti offerti agli utenti per il controllo e la gestione della privacy, sia per quanto riguarda i dati raccolti all’interno del social che sulle piattaforme collegate. La nuova idea messa in campo dall’azienda di Menlo Park si chiama Clear History e, secondo le prime informazioni trapelate, dovrebbe essere l’arma definitiva per difendere i propri dati per tutti gli iscritti a Facebook.

Grazie a questa nuova funzionalità, infatti, gli utenti potranno visualizzare tutti i dati raccolti durante la navigazione sul social o su siti ed app che sfruttano un collegamento con esso. Inoltre, sarà anche possibile cancellare questa cronologia di navigazione e addirittura disabilitare del tutto la raccolta di tali dati.

In particolare, scegliendo quest’ultima opzione, Facebook non assocerà più le informazioni raccolte col nostro account, dunque i nostri dati non saranno più forniti ai servizi promozionali o agli algoritmi della piattaforma stessa.

LEGGI ANCHE: Facebook sta testando un tasto “non mi piace”

Come detto all’inizio, per adesso si tratta di un progetto ancora in cantiere. Serviranno mesi, oltre all’aiuto di esperti di regolamenti e sicurezza sul web, per costruire l’infrastruttura necessaria a far funzionare Clear History, ma speriamo che sia questo lo strumento giusto per difendere la privacy degli utenti e mettere fine ad ogni polemica.

Fonte: Facebook
  • Tanto ormai hanno già conservato quelli vecchi ?

  • Wow

    Ci voleva una bufera perché si svegliassero..

  • solurimbr

    Quindi si potrà negare la raccolta? E come faranno business? …la vedo dura.
    Intanto, visto che non possono raccogliere i dati dei <16anni, gli vietano WA… cioè se non vali nulla, non servi, mica fanno beneficenza.

  • Virgil Preda

    Ora che hanno i dati di oltre un terzo della popolazione globale potrebbero anche eliminarla!