I disservizi di Facebook & Co erano dovuti ad un “cambio di configurazione dei server”

Lorenzo Delli - O almeno è così che si giustifica Facebook su Twitter.

I (gravi?) disservizi che hanno colpito Facebook, WhatsApp, Messenger e Instagram sono stati al centro dell’attenzione mondiale per quasi 24 ore. Anche stamattina diversi utenti riscontravano problemi di varia natura, ma l’emergenza dovrebbe a questo punto essere rientrata.

A confermarlo è la stessa società Facebook con un tweet (ah, l’ironia) in cui giustifica i disservizi. Da cosa erano dovuti? Da un “cambio di configurazione dei server”, che vuol dire tutto e vuol dire nulla. Nelle scorse ore diverse ipotesi si sono affacciate online, tra cui anche quella di un attacco DDoS, e alcuni nei commenti su Twitter continuano a supportare questa ipotesi.

Il bello è che sempre tra i commenti su Twitter si può leggere di persone che ancora non riescono ad effettuare il login. Come già detto nell’articolo dedicato ai disservizi, può anche darsi che il tutto dipenda dall’unificazione dei sistemi di messaggistica (Instagram, Messenger e WhatsApp) di cui vi abbiamo parlato non troppo tempo fa.