Facebook pone fine alle tendenze (mai arrivate in Italia) ma migliora gli avvisi contro le fake news (foto)

Vezio Ceniccola

Se c’è un merito della vicenda Cambridge Analytica è quello di aver risvegliato dal torpore Facebook e i suoi sviluppatori. Da quando si è acceso il campanello d’allarme relativo alle fake news, alla protezione dei dati e al modo in cui le persone utilizzano le risorse del social, l’azienda di Mark Zuckerberg ha portato avanti tanti nuovi esperimenti e modifiche alla piattaforma.

Le ultime in ordine di tempo sono state annunciate oggi e riguardano due aspetti molto importanti per il news feed. Da una parte, Facebook ha decido di terminare il supporto alle tendenze, una funzione disponibile solo in cinque Paesi del mondo e mai arrivata in Italia. Proprio come succede su Twitter, le tendenze permettevano di scoprire gli argomenti e gli hashtag più discussi di recenti, ma sembra che non abbiano riscosso il successo sperato sul social blu.

In compenso, sono stati definiti nuovi formati per aiutare gli utenti nella lotta contro le notizie bufala. Da ora, infatti, sul nostro feed potremo vedere post contrassegnati con particolari contorni e banner, che ci daranno subito il colpo d’occhio per capire cosa stiamo guardando:

  • Etichetta “Breaking News”: una semplice etichetta rossa che permette di distinguere le notizie dell’ultimora, già visibile ad esempio sui post di Repubblica
  • Today In: sezione dedicata alla scoperta di notizie locali fornite da fonti attendibili
  • News Video in Watch: sezione dedicata su Facebook Watch disponibile solo negli USA

LEGGI ANCHE: Facebook ha rimosso 583 milioni di account

Queste ed altre novità arriveranno nelle prossime settimane su Facebook, sia per la versione web che, soprattutto, per le app mobili, sempre più utilizzate come fonte primaria di notizie dagli utenti. E voi utilizzate il social blu per informarvi? Siete contenti di questi cambiamenti? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: Facebook