Facebook diventa “agenzia del lavoro”: le aziende potranno postare le posizioni aperte (video)

Cosimo Alfredo Pina

Interessante novità su Facebook che punta alla sfida di LinkedIn e le altre piattaforme per la ricerca di posti di lavoro. Per ora il rollout è previsto solo per USA e Canada, nel giro delle prossime settimane, ma siamo certi che anche utenti ed aziende italiane potrebbero giovare di questa feature.

Infatti le pagine legate ad un’azienda potranno presto usare gli strumenti integrati in Facebook, senza quindi ricorre al proprio sito o quello di terzi, per pubblicare annunci relativi a posizioni lavorative disponibili. Una bella semplificazione e non solo per chi propone posti di lavoro.

LEGGI ANCHE: Instagram contagia Facebook con le Storie

Gli applicanti potranno proporsi grazie ad un tasto dedicato che porterò ad un modulo precompilato con i dati del proprio profilo, che potranno ovviamente essere modificati secondo le esigenze. Azienda e candidato potranno eventualmente proseguire la conversazione su Messenger.

Le inserzioni saranno visibili a chi segue o chi a messo mi piace alla pagina dell’azienda che le propone, oltre che raccolte in un apposito minisito, dove per ora ci sono voci solo per alcune città di States e Canada.

Un bel passo avanti per Facebook che ancora una volta ci ricorda che i suoi obiettivi vadano ben oltre essere il semplice social, puntando ad una vera e propria piattaforma tutto in uno capace (i numeri lo dimostrano) di soppiantare o quantomeno offrire una rischiosa alternativa ai servizi più famosi del web su un po’ tutti i campi.

Fonte: Facebook