Facebook pensa anche a chi non c’è più: nuova sezione Tributi e supporto dell’IA (foto)

Vincenzo Ronca

Tramite un annuncio ufficiale sul suo blog Facebook ci mostra gli ultimi sviluppi introdotti a proposito del ricordo delle persone decedute: la piattaforma social fa parte della nostra vita ormai e come tale prende in considerazione anche questi eventi.

Facebook ha introdotto una nuova sezione Tributi dove omaggiare e ricordare chi prima era in vita, e probabilmente aveva un account Facebook, ed ora non c’è più. La sezione può ospitare pensieri, video ed immagini per ricordare la persona deceduta. Sono state introdotte anche dei controlli aggiuntivi per i gestori dei contatti Legacy, quei profili passati in mano a persone designate dall’utente defunto prima di andarsene: sarà possibile moderare i contenuti e le persone abilitate a postare.

LEGGI ANCHE: Neato D7 Connected, la recensione

Inoltre, verrà data la possibilità ai genitori che hanno perso un figlio minore di 18 anni di richiedere l’assunzione del ruolo di contatto Legacy anche dopo il decesso. L’ultima novità riguarda il supporto dell’intelligenza artificiale: questo farà sì che un contatto deceduto non venga mai suggerito come partecipante ad un evento o per una nuova amicizia.

Facebook ci ha tenuto a sottolineare che ha introdotto queste novità sentendo il parere di molte persone, di diverse religioni ed estrazioni culturali, per proporre una soluzione che sia concretamente utile in un campo molto delicato.

Fonte: Facebook