Facebook ha quasi 3 miliardi di utenti attivi al mese, ma teme il 2021 (per colpa di Apple)

Nicola Ligas

Ve lo avevamo già detto tempo fa che Facebook era ai ferri corti con Apple e lo abbiamo ribadito proprio poche ore fa in merito alla futura beta di iOS 14, ma a darne ulteriore conferma è proprio l’azienda stessa.

Facebook ha conosciuto un 2020 particolarmente fortunato, a causa della pandemia di COVID-19 che ha costretto tutti noi a stare molto più in casa rispetto al solito, e di conseguenza molto più sui social, inutile negarlo.

Facebook CFO, Dave Wehner, ha dichiarato che il business pubblicitario dell’azienda potrebbe prendere un brutto colpo dalla fine del primo trimestre 2021; “ciò include l’impatto di modifiche alla piattaforma, in particolare iOS 14, così come il panorama normativo in evoluzione“, ha confermato Wehner.

Gli fa eco lo stesso Mark Zuckerberg, che critica apertamente Apple per l’uso della sua posizione dominante:

We have a lot of competitors who make claims about privacy that are often misleading. Apple recently released so-called nutrition labels which focus largely on metadata apps collect rather than the privacy and security of people’s actual messages. But iMessage stores non-end-to-end encrypted backups of your messages by default unless you disable iCloud, so Apple and governments have the ability to access most people’s messages. So when it comes to what matters most — protecting people’s messages, I think that WhatsApp is clearly superior.

Abbiamo un sacco di concorrenti che fanno affermazioni sulla privacy che sono spesso fuorvianti. Apple ha recentemente rilasciato le cosiddette etichette nutrizionali che si concentrano in gran parte sui metadati che le app raccolgono piuttosto che sulla privacy e la sicurezza dei veri messaggi della gente. Ma iMessage memorizza di default backup crittografati non end-to-end, a meno che non disabilitiate iCloud, quindi Apple e i governi hanno la possibilità di accedere alla maggior parte dei messaggi della gente. Quindi, quando si tratta di ciò che conta di più – proteggere i messaggi delle persone, credo che WhatsApp sia chiaramente in una posizione superiore.

E pensate che queste previsioni pessimistiche vengono proprio dopo un trimestre particolarmente forte, con 28 miliardi di introiti, una user-base arrivata ad 1,84 miliardi di utenti attivi al giorno e 2,8 miliardi al mese; e se consideriamo una qualsiasi delle app della famiglia di Facebook, il totale arriva a ben 3,3 miliardi. Questo per darvi un po’ una misura di quanto grande sia Facebook, e nonostante questo di quanto la mossa di Apple sia temuta; anche se Facebook dovrà comunque stare più attento a non tirarsi la zappa sui piedi da solo.

Via: Engadget