Fastweb Logo

Fibra Fastweb, i piani per l’estate: copertura per 19 nuove città fino a 200 Megabit al secondo

Edoardo Carlo Ceretti

Dopo la notizia dell’upgrade gratuito della connessione a fibra ottica per alcuni clienti TIM, anche Fastweb ha delle novità in serbo per l’estate 2017. Proseguono infatti gli investimenti infrastrutturali per consentire una sempre maggiore copertura della fibra ottica sul suolo italiano. Non solo quindi le grandi città, che a Milano e Torino possono beneficiare addirittura dell’Ultra Fibra a 1 Gigabit in download, ma anche i paesi limitrofi.

Si parte dai comuni che sorgono attorno al capoluogo lombardo e nelle province vicine, finalmente raggiunti dalla copertura della fibra Fastweb: in particolare, Buccinasco (MI), Cesano Boscone (MI), Carugate (MI), Pieve Emanuele (MI), Settimo Milanese (MI), Agrate Brianza (MB), Bovisio-Masciago (MB), Limbiate (MB), Meda (MB) e Seriate (BG).

LEGGI ANCHE: Ecco dove arriverà la fibra in Italia entro il 2020: indicazioni precise per città, via e civico

Ma l’attenzione di Fastweb non è soltanto nordcentrica, bensì anche il centro e il sud Italia stanno assistendo all’estensione di copertura della fibra ottica: i comuni vicini a Roma e nel resto del Lazio, come Ciampino (RM), Guidonia Montecelio (RM), Pomezia (RM) ed Aprilia (LT), in Toscana nel comune di Sesto Fiorientino (FI), in Puglia a Molfetta (BA), Trani (BT) e Andria (BT) e in Sicilia a Trapani (TP).

Salgono quindi a 119 le città italiane coperte dalla connessione a fibra ottica di Fastweb, un numero ormai ragguardevole, ma che rappresentato soltanto una tappa di un piano molto ambizioso, che punta a raggiungere – entro il 2020 – il 50% di copertura dell’intero Paese (ovvero 13 milioni di famiglie ed aziende, contro i 7,7 milioni attuali).

Fastweb estende la copertura a banda ultralarga fino a 200 Megabit al secondo in 19 nuove città

Navigazione sempre più veloce “indoor”e anche “outdoor” grazie al servizio WOW FI

Milano, 23 giugno 2017 – La fibra di Fastweb arriva in 19 nuove città, dove oltre 250.000 famiglie e aziende avranno a disposizione connettività a banda ultralarga per navigare ad una velocità fino a 200 Megabit al secondo in download e 20 Megabit in upload. Dopo aver lanciato a Milano e Torino l’Ultra Fibra a 1 Gigabit in download e fino a 200 Megabit in upload, Fastweb continua a dare esecuzione all’importante piano di investimenti infrastrutturali, ampliando la copertura attorno al capoluogo lombardo con i comuni di Buccinasco (MI) e Cesano Boscone (MI) ed estendendo la copertura nelle province di Bergamo e di Monza e Brianza raggiungendo Agrate Brianza (MB), BovisioMasciago (MB), Limbiate (MB), Meda (MB) e Seriate (BG).

Una strategia che testimonia la costante attenzione verso le aree ad alto sviluppo economico e l’impegno ad estendere i benefici della connettività veloce ad un numero sempre crescente di cittadini e imprese nelle città italiane di medie dimensioni.

Secondo lo stesso approccio, l’estensione della rete in fibra ha riguardato anche due importanti centri limitrofi alla città di Roma (Ciampino e Guidonia Montecelio), Sesto Fiorentino (FI), Molfetta e Trani in Puglia ed infine Trapani.

Inoltre, nel mese di luglio, la rete in fibra ottica di Fastweb raggiungerà, nell’hinterland milanese, anche i Comuni di Carugate, Pieve Emanuele e Settimo Milanese. I lavori di cablaggio proseguiranno anche in Puglia e nel Lazio dove verranno raggiunte, rispettivamente, Andria, Aprilia e Pomezia.

Salgono così a 119 le città collegate in FttC da Fastweb, di cui 73 con connessioni fino a 200 Megabit al secondo e 46 a 100 Megabit. Per quest’ultimo cluster Fastweb avvierà entro i primi tre mesi del 2018 l’upgrade gratuito fino a 200 Megabit per tutti i clienti che navigano a 100 Megabit. I clienti saranno così connessi a velocità ancora maggiori, anche in wi-fi, grazie alle nuove prestazioni della rete massimizzate da FASTGate, il modem di Fastweb di ultima generazione e il più potente del mercato che offre la massima copertura domestica e la più elevata velocità di navigazione su tutti dispositivi. Grazie ai lavori di estensione dell’infrastruttura entro la fine del 2017 Fastweb collegherà, in totale, in fibra 130 città.

Gli interventi realizzati hanno esteso la fibra dalle centrali agli armadi di strada (cabinet), utilizzando tecniche di scavo non invasive, così da offrire i massimi benefici in termini di connettività minimizzando gli impatti ambientali e per i cittadini.

Nelle nuove città raggiunte dalla fibra è inoltre già disponibile WOW FI, il servizio di Wi-Fi condiviso che consente a tutti i clienti Fastweb di navigare gratuitamente con i propri dispositivi mobili anche fuori casa, sfruttando in totale sicurezza i punti di accesso Wi-Fi messi a disposizione dalla community in oltre 800 città italiane.

Il piano di espansione della rete in fibra di Fastweb – che al momento raggiunge complessivamente un totale di 7,7 milioni di famiglie e di imprese, di cui 2,5 milioni con tecnologia FttH (Fiber to the Home) e 5,2 milioni con tecnologia FttC (Fiber to the Cabinet) – prevede, entro il 2020, di portare la banda ultralarga al 50% della popolazione, ovvero oltre 13 milioni di famiglie e imprese, di cui 8 milioni con tecnologia FttC e 5 milioni con tecnologia FttH.

Grazie agli investimenti effettuati sul territorio nazionale prosegue anche il trend di crescita dei clienti a banda ultralarga di Fastweb. Al 31 marzo, in aumento del 29% rispetto ai 669 mila dello scorso anno e con un tasso di acquisizioni nette più che duplicato rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, i clienti Fastweb attivi in fibra ottica con collegamenti da 100 Mbs a 1 Giga erano 864 mila.