Fibra ottica, 46 Paesi fanno meglio dell'Italia

Fibra ottica, 46 Paesi fanno meglio dell'Italia
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Su 81 Paesi, l'Italia si è piazzata al 47° posto nella speciale classifica sulla fibra ottica (copertura ed utilizzo). Il nostro Paese, in particolare, è stato inserito nel cosiddetto cluster 2 "Movers and Shakers" con un punteggio complessivo di 23 punti, a pari merito con il Messico. A guidare la classifica, invece, Singapore con 92 punti, seguito da Corea del Sud (76 punti) ed Emirati Arabi Uniti (72 punti).

Insomma, l'Italia dovrà investire maggiormente nella diffusione della fibra ottica, anche perché, come evidenziato dallo studio di Omdia nel Global Fiber Development Index, entro il 2026 la percentuale della popolazione mondiale connessa ad Internet aumenterà fino al 70% (il dato, oggi, si attesta al 58%).

Inoltre, sempre secondo questo studio, di questa percentuale il 30% si connetterà attraverso un dispositivo mobile mentre il restante 40% conterà su di una connessione a banda larga fissa domestica.

Il direttore della ricerca Michael Philpott, infine, ha sottolineato i vantaggi che comporta un maggiore utilizzo della fibra ottica: «Oltre ai vantaggi economici, una rete interamente in fibra offre vantaggi ambientali significativi sia sulle reti xDsl che su quelle ibride coassiali in fibra (Hfc). Nel 2019, Telefónica (Spagna) ha dichiarato che la sua rete Ftth era dell'85% più efficiente dal punto di vista energetico rispetto alla sua vecchia infrastruttura in rame. L'operatore ha affermato che con l'Ftth ha risparmiato 208 GWh in tre anni, pari a una riduzione di 56.500 tonnellate di emissioni di CO2».

Via: CorCom
Fonte: Omdia
Mostra i commenti