FTTH in Italia: a che punto siamo? Secondo EY, raggiungerà una casa su tre nel 2020 (foto)

Enrico Paccusse - Lo smart working spingerà verso una maggiore copertura in tutta Italia

Quanti italiani hanno la fibra FTTH, ovvero che gli arriva direttamente dentro casa? Pochi, ma in crescita. Secondo la ricerca sostenuta da EY, la copertura complessiva nel 2019 è arrivata al 23%, in aumento del 5% rispetto all’anno precedente, per un totale di 6,8 milioni di case.

Molto più comune la fibra FTTC, ovvero quella che arriva fino agli armadietti che si vedono sparsi per la città (da cui poi dipartono le singole connessioni a condomini e appartamenti). Basti pensare che sommando tutte le modalità di erogazione, la fibra raggiunge l’82% delle unità immobiliari studiate (+3% rispetto al 2018).

LEGGI ANCHE: Open Fiber offre 60 euro di sconto a chi richiede la fibra FTTH

La differenza in termini di prestazioni è sensibile: mentre la FTTH offre una connettività massima di 1 Giga al secondo, la FTTC si ferma a 200 Mega. Ecco perché c’è grande richiesta in tutta Italia, ed ecco perché si prevede che l’espansione aumenti di ritmo nel 2020.

Secondo le previsioni dello studio, l’anno corrente vedrà un incremento del 7%, per un obiettivo fissato a 30% per la fibra FTTH. “Il 2020 sarà a nostro avviso l’anno in cui si amplierà in modo consistente il numero dei comuni coperti e i servizi Ftth raggiungeranno anche quelli di dimensioni più piccole” – dichiara Fabio Dotti, Advisory Med Tmt Leader di EY.

Via: CorrierecomunicazioniFonte: EY