Gfycat vuole migliorare le GIF con alta risoluzione, riconoscimento facciale e OCR (foto)

Vezio Ceniccola

Le GIF sono ormai entrate nella quotidianità della maggior parte degli utenti di internet, ma ci sono ancora piccoli problemi che ne limitano la diffusione, a cominciare dalla bassa risoluzione e dalla difficoltà nella ricerca di quella giusta. A risolvere queste criticità potrebbe essere Gfycat, che sta sviluppando un nuovo strumento basato sull’intelligenza artificiale per rendere le GIF ancora più belle e semplici da trovare.

Per chi non lo conoscesse, Gfycat è uno dei servizi per le GIF più importanti ed utilizzati del mondo. Il team che si cela dietro questa piattaforma ha annunciato che sono stati implementati nuovi algoritmi in grado di migliorare la qualità d’immagine e i dati contenuti nelle GIF caricate, e tutto questo grazie all’AI.

Le novità sono principalmente tre, ciascuna delle quali presenta un nome felino:

  • Project Angora: Algoritmo che sostituisce le GIF caricate sul sito con le versioni in qualità migliore. L’AI cerca online una fonte video di buona qualità ed estre la relativa GIF ad alta risoluzione, andando poi a sostituirla con quella precedente.
  • Project Maru: Permette il riconoscimento facciale per i volti presenti nelle GIF ed aggiunge automaticamente i tag dei personaggi trovati.
  • Project Felix: Strumento che si occupa della lettura degli eventuali testi presenti nelle immagini animate, anche se questi si presentano sgranati e poco leggibili, utilizzando una combinazione di analisi statistica e riconocimento ottico.

LEGGI ANCHE: Le GIF conquisteranno la realtà aumentata

La scommessa di Gfycat è certamente molto ambiziosa, ma potrebbe portare la piattaforma a raccogliere i frutti nei prossimi anni, miglioramendo la sua notorietà e accrescendo l’utilizzo del servizio. Avere GIF con una qualità maggiore è certamente un’ottima notizia per tutti gli amanti dei social, dunque prepariamoci a vedere i nostri feed invasi da queste nuove immagini animate.

Via: The Verge