Gli account di Facebook sono stati hackerati. Nessun danno per gli utenti, ma…

Giovanni Bortolan Nonostante gli account siano ritornati in mano a Facebook, l'indirizzo dell'azienda sul profilo Instagram recita ancora "1 Hacker Way".

Lo scorso venerdì un gruppo di hacker chiamato OurMine ha temporaneamente preso il controllo degli account di Facebook su Instagram e Twitter. Si pensa che per fare ciò il gruppo abbia utilizzato una piattaforma di terze parti; malgrado Twitter si sia rifiutata di dire il nome della piattaforma, i tweet pubblicati durante l’hack sono stati inviati dalla piattaforma Khoros.

Entrambi gli account sono tornati normalmente operativi poco dopo e soprattutto non sembra che ci siano stati danni alla privacy e ai dati degli utenti. Il gruppo OurMine si è infatti limitato a farsi pubblicità e a definire la sicurezza di Facebook “migliore di quella di Twitter, ma comunque hackerabile”. Se non dovessero emergere nuovi dettagli in futuro, potremmo essere davanti ad un “semplice” caso di white hacking. La facilità con cui gli hacker hanno agito fa comunque riflettere.

LEGGI ANCHE: Le app mobile più scaricate a gennaio 2020

Non è la prima volta che il gruppo si muove in tal senso. In passato avevano preso il controllo di molti account famosi, come quello di Mark Zuckerberg, Jack Dorsey e Sundar Pichai. Più di recente, il gruppo ha hackerato una dozzina di account Twitter di squadre della NFL, prima del Superbowl.

Fonte: CNet