Gmail riceve un bel rinnovamento: consultazione rapida degli allegati, Smart Reply, modalità confidenziale e altro (ma Inbox che fine farà?) (foto)

Vincenzo Ronca

Nelle ultime ore Google ha presentato ufficialmente la nuova versione di Gmail per piattaforma desktop, si tratta di un rinnovamento su parecchi fronti per uno dei servizi Google più utilizzati. La versione per desktop riceverà rilevanti nuove funzionalità principalmente focalizzate sulla produttività ed una migliore organizzazione della casella di posta.

La prima novità riguarderà l’introduzione della possibilità di scaricare e visualizzare gli allegati di un messaggio senza aprire il messaggio stesso: come vediamo in galleria, sotto il messaggio di posta avremo un’anteprima degli allegati sulla quale cliccare per visualizzarli senza leggere il messaggio. Inoltre, verranno integrate delle scorciatoie per silenziare, per vari intervalli di tempo selezionabili dall’utente, la ricezione delle email e per i servizi Google collegati a Gmail come Calendario, Keep e Tasks, del quale è stata appena lanciata anche l’app mobile.

LEGGI ANCHE: OnePlus 6 sarà presentato il 16 maggio a Londra

La nuova Gmail vi suggerirà, con piccoli promemoria in giallo, di rispondere alle email dopo alcuni giorni dalla ricezione ed integrerà le Smart Reply, le risposte preimpostate dall’utente delle quali già abbiamo parlato in precedenza. Di particolare rilevanza è l’introduzione della “confidential mode“, la quale permetterà di rimuovere le opzioni per inoltrare, copiare, scaricare o stampare i messaggi di posta, utile nei casi in cui si inviano informazioni personali sensibili.

Infine, sono previste alcune novità anche per la versione mobile: verranno introdotte le notifiche ad alta priorità per le email particolarmente importanti ed i suggerimenti per annullare le iscrizioni alle newsletter che non vengono lette. La nuova versione di Gmail per desktop sarà rilasciata gradualmente nelle prossime settimane, ve ne accorgerete perché, quando sarà disponibile anche per voi, vedrete la rotellina in alto a destra dell’interfaccia per iniziare ad usare la nuova versione (come è accaduto col lancio della nuovo Google Calendar).

Ciò che, a questo punto, potreste domandarvi è “cosa accadrà per Inbox?” Abbiamo visto che molte delle funzionalità di quest’ultima sono state integrate in Gmail, e ciò potrebbe rendere irrilevante l’esistenza di Inbox stesso visto che molte delle sue funzioni sarebbero ridondanti. Google, a tal proposito, ha comunicato che non sono in programma cambiamenti per Inbox, il quale rimarrà un ottimo prodotto per un target specifico di utenti e sul quale testare nuove funzionalità per le email.

Dunque, probabilmente Google terrà Inbox come terreno di prova per le funzionalità da integrare in Gmail, considerando la differenza del bacino di utenza tra le due app ma quest’ultima comunicazione di Google non assicura che Inbox vivrà ancora a lungo.

Via: Android AuthorityFonte: Google