Gmail scriverà le email per voi grazie al nuovo autocompletamento di Smart Compose

Vezio Ceniccola

Una delle prime novità presentate al Google I/O 2018 si chiama “Smart Compose” e promette di farvi risparmiare tempo e fatica nella scrittura, soprattutto se usate molto le email. La nuova funzione intelligente riguarda, infatti, un nuovo e strabiliante metodo di autocompletamento delle frasi all’interno di Gmail, che per ora dovrebbe però funzionare solo in inglese.

Come potete intuire dagli screenshot in galleria, la funzionalità rappresenta un’evoluzione molto avanzata del sistema di completamento automatico delle frasi, già presente nella tastiera Gboard. L’intelligenza artificiale di Google – o machine learning, se preferite una denominazione più tecnica – è in grado di capire il contesto dell’e-mail che stiamo scrivendo, riconoscendo il destinatario e suggerendo indirizzi oppure orari per gli appuntamenti.

Ad esempio, appena scegliamo il destinatario, Smart Compose suggerisce una frase informale per iniziare il messaggio, visibile in grigio chiaro: se l’utente vuole accettarlo, deve semplicemente schiacciare il tasto tab sulla tastiera e l’autocompletamento si occuperà di finire la frase. Successivamente, la stessa funzione è in grado di raccomandare l’orario giusto per l’appuntamento proposto – probabilmente integrandosi con Google Calendar – e digitare l’indirizzo del luogo dove vedersi.

LEGGI ANCHE: Google Foto riconoscerà documenti

Di certo, un meccanismo del genere potrebbe fare molto comodo in varie situazioni, sia per utenti privati che, soprattutto, in ufficio. Per adesso, Smart Compose verrà attivata per gli utenti USA nelle prossime settimane, mentre non sappiamo se l’attivazione riguarderà anche altri mercati ed altre lingue.

Se volete capire meglio il funzionamento di questo interessante modalità di aiuto per le email, trovate di seguito qualche GIF e qualche immagine a supporto.

Fonte: Google