Google Chat sta arrivando per tutti: ecco come accedere in anteprima (foto)

Vincenzo Ronca

A partire dallo scorso anno abbiamo capito che tra i piani di Google vi era l’archiviazione definitiva di Hangouts in favore di Chat e Meet, la prima dedicata alla messaggistica e la seconda alle videochiamate. Nelle ultime ore sono emerse importanti novità per la distribuzione di Chat.

Mentre conosciamo ormai bene Google Meet, entrata a regime a partire dallo scorso anno per tutti gli utenti Google, il servizio Chat è rimasto in penombra. Questo è destinato presto a cambiare, perché Google ha appena avviato la distribuzione in anteprima di Google Chat a un numero più ampio di utenti. L’accesso potrà essere effettuato da piattaforma desktop, dall’app Android e iOS.

LEGGI ANCHE: Ecovacs Deebot N8+, la recensione

Come vedete dagli screenshot presenti nella galleria in basso, al primo avvio di Chat gli utenti saranno accolti da un avviso rispetto alla versione in anteprima del servizio di messaggistica, in relazione al fatto che alcuni bug potrebbero essere riscontrati. L’interfaccia di Chat su desktop ci sembra comunque completa: nella barra laterale troviamo le sezioni dedicate alle chat singole, a quelle di gruppo e i collegamenti a Meet per avviare riunioni istantanee o programmate.

L’interfaccia di messaggistica include, oltre allo scontato box di testo, i collegamenti rapidi per allegare file Drive o eventi di Calendar. L’app per Android propone un’interfaccia molto simile, adattata al display di uno smartphone.

Dal punto di vista dei contenuti, Chat dovrebbe sincronizzarsi in tempo reale con Hangouts, la quale è ancora attiva. Questo per noi ancora non è avvenuto, e non sappiamo se si tratta di un bug o di una lentezza nella sincronizzazione. Ci aspettiamo comunque che Google rilasci nuovi aggiornamenti per Chat e che la sua distribuzione si estenda a tutti gli utenti Google nel corso delle prossime settimane. A questo indirizzo potete provare ad accedere alla versione desktop del servizio, mentre qui sotto trovate i badge di download per le app Android e iOS.

Via: 9to5Google
  • Tantalio

    Dobbiamo aspettarci un ‘Google Allo 2.0’?

    • FuckingIdUser

      In realtà se Allo avesse DA SUBITO supportato un sistema Cloud (com’era Hangouts) con autenticazione tramite numero di telefono (com’è Telegram) avrebbe avuto la possibilità di prendere trazione.

      E invece ci ritroviamo per l’ennesima volta a reinventare la ruota, con Google Chat che sostanzialmente sostituisce Hangouts con solo una nuova (scialba) UI.

      Ed il bello è che chat e meet rimangono separate.
      Esattamente come Allo e Duo…

      Per me non ha senso. Nemmeno se il target è l’uso professionale.

  • Tsaeb

    quindi un concorrente di whatsapp? Non credo abbia molte speranze.

    • Bilbo Baggins

      Whatsapp ha di “bello” che i messaggi rimangono sul tuo dispositivo per cui se sei un fedifrago o un delinquente, distruggi il telefono se sei OK. Hangout ha di bello che i messaggi sono sul cloud per cui non hai problemi di telefono con la memoria piena e quando cambi telefono non devi preoccuparti nè di backup nè restore nè hai problemi ad usare 2 o 3 dispositivi diversi.

      Whatsapp è come la plastica nell’oceano. Ci si può indignare, ma te la devi tenere.

      • acca

        Io vivo bene anche senza