Google Chrome potrebbe presto permettervi di limitare i cookies…degli altri (aggiornato: confermato da Google)

Enrico Paccusse - Google ci tiene al suo vantaggio competitivo

Le preoccupazioni sui temi riguardanti la privacy vanno ad influenzare, per forza di cose, anche Google. Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, Google Chrome potrebbe presto permettere agli utenti di controllare i permessi concessi ai cookies e di conseguenza limitarne la loro funzione.

Ma Google sa che la sua potenza e il suo dominio in ambito pubblicitario sono inarrivabili proprio grazie agli strumenti di tracking proprietari, e per questo potrebbe consentire la limitazione solo degli agenti di terze parti, e lasciare inalterata la funzionalità di quelli proprietari, così da non perdere il proprio vantaggio.

LEGGI ANCHE: Il nuovo Edge Chromium permetterà di bloccare il tracking

La decisione arriverebbe dopo anni e anni di dibattiti interni – che non fatichiamo a comprendere, data la sua natura pesantemente basata su cookies e trackers – e sarebbe stata accelerata dagli ultimi scandali legati al mondo della privacy. Il Google I/O è alle porte, staremo a vedere se se ne parlerà.

Aggiornamento08/05/19

Al Google I/O, Google conferma la volontà di aggiungere nuovi controlli per la gestione dei cookies indesiderati. Non è ancora chiaro come funzionerà il tutto, ma nell’articolo pubblicato viene specificato che sarà possibile bloccare o rimuovere i cookies di terze parti, mentre i cookies proprietari saranno lasciati per permettere le funzioni di base, come la conservazione dei dati di login nei vari siti. Ulteriori restrizioni saranno imposte sul fingerprinting, che secondo Google rappresenta un metodo per raggirare le volontà dell’utente.

Via: AndroidPolice