Google continua a pagare Apple una valanga di soldi per essere il motore di ricerca predefinito su Safari

Lorenzo Delli Circa 1,5 miliardi di dollari solo nel Regno Unito.

Secondo quanto riportato da Reuters, i responsabili della regolamentazione del mercato del Regno Unito starebbero analizzando (e criticando) l’accordo monetario che è attualmente in vigore tra Alphabet Inc. (Google) e Apple Inc..

Apple a quanto pare ha ricevuto, solo nel 2019, una buona parte di un investimento da 1,5 miliardi di dollari da Alphabet per far sì che Safari, il celebre browser che caratterizza tutto l’ecosistema Apple, utilizzasse Google come motore di ricerca di default. Un accordo che ovviamente conviene a Google, visto il mercato relativo agli annunci pubblicitari fonte di introito costante per la società californiana. Un’altra parte di questi 1,5 miliardi sarebbero stati investiti in accordi con altri marchi di elettronica per lo stesso motivo.

Scavando più a fondo si scopre che già nel 2014 Google aveva sborsato 1 miliardo di dollari per esser il motore di ricerca di default su Safari negli Stati Uniti. A svelarlo fu un documento riportato da Bloomberg relativo ad una causa intentata da Oracle proprio nei confronti di Google. Secondo gli analisti tale pagamento verrebbe effettuato ogni anno, e la cifra ricevuta da Apple nel frattempo potrebbe essere aumentata ulteriormente. Si stima che la mela morsicata riceva qualcosa come 9 miliardi l’anno da Google per preservare tale accordo un po’ in tutto il mondo.

Il perché tale accordo sia sotto analisi nel Regno Unito è piuttosto semplice. Sarebbe di fatto impossibile per i vari competitor (Microsoft, DuckDuckGo e altri, pochi in verità) investire cifre del genere per avere una tale posizione di rilievo all’interno di Safari. Di fatto quindi il mercato sarebbe tutt’altro che regolato. È anche possibile a questo punto che persino l’Unione Europea si interessi alla faccenda indagando su altri possibili accordi in varie nazioni. E voi che ne pensate della faccenda? Ecco un estratto del report pubblicato dal governo inglese:

In search, Google has negotiated agreements with Apple and with many of the largest mobile phone manufacturers under which it pays a share of search advertising revenues to these partners in return for Google Search occupying the default search positions on the device. The scale of these payments is striking and demonstrates the value that Google places on these default positions. In 2019, Google paid around £1.2 billion in return for default positions in the UK alone, the substantial majority of which was paid to Apple for being the default on the Safari browser. Rival search engines to Google that we spoke to highlighted these default payments as one of the most significant factors inhibiting competition in the search market. Consumers primarily access the internet through mobile devices, which account for over two-thirds of general searches, a share which has grown substantially in recent years and is likely to continue to grow in the future.

Via: The Verge
  • R173

    Mi sembra che debba essere il contrario piuttosto 😄
    Ma la Apple che motore di ricerca userebbe altrimenti?

    • Se Microsoft pagasse utilizzerebbero volentieri Bing, son sicuro guarda.

    • Manfro (Manfredi Marceca)

      Qualche anno fa utilizzavano Bing, per questo Google ha iniziato a pagare per essere il motore di ricerca predefinito