Il client di Google Drive per PC ha nuovi strumenti per la gestione dei file, ma solo per utenti G Suite

Vezio Ceniccola

Annunciata ormai quasi un anno fa, la modalità Drive File Stream ha portato notevoli miglioramenti all’integrazione tra Google Drive e i PC Windows e macOS, anche se rimane tuttora riservata ai soli utenti G Suite. Miglioramenti che saranno ulteriormente ampliati nei prossimi giorni, grazie all’arrivo di altre piccole funzionalità aggiuntive.

Tra le novità più interessanti ci sono la possibilità di mettere in pausa la sincronizzazione dati, quella di limitare la banda del client sia per l’upload che per il download, e la scelta della cartella dove salvare la cache del software sul proprio PC, funzione supportata per tutti i dischi con filesystem NTFS, APFS o HFS+.

LEGGI ANCHE: Google presenta l’app desktop Backup and Sync

Inoltre, ci sono altri bugfix e miglioramenti generali alle prestazioni, ma come detto all’inizio si tratta di novità riservate solo agli utenti che utilizzano un account G Suite. Google ha già reso disponibili questi nuovi strumenti sul client Drive per PC, dunque dovrebbero essere visibili nei prossimi giorni per tutti gli utenti coinvolti.

Via: Android Police