Google Drive: file condivisi per spammare, fix in arrivo

Cosimo Alfredo Pina -

Circa una settimana fa è emerso un comportamento anomalo su Google Drive. A quanto pare alcuni malintenzionati stanno sfruttando quello che non può essere definito un vero e proprio bug, ma comunque una gestione forse troppo permissiva della condivisione.

Infatti chiunque Google Drive può condividere file sullo spazio cloud di un’altra persona. Basta l’indirizzo email per far apparire tra i file condivisi qualsiasi tipo di contenuto, senza alcun tipo di permesso.

Anche una volta “rimossi” i file, evidentemente solo nascosti, continuano ad apparire in altre parti dell’interfaccia. C’è chi sta usando questo escamotage per perseguitare ex, inviando vecchie foto, e non è difficile immaginare tentativi di invio di contenuti pericolosi.

In verità i rischi sono solo per gli utenti meno esperti, poiché i file così condivisi non vengono scaricati o sincronizzati sui dispositivi collegati a Drive, ma comunque ci sono.

Fortunatamente Google, come confermato da un portavoce che ha risposto a 9to5google, sta già lavorando per implementare un filtro contro queste condivisioni indesiderate, ma al momento non ci sono dettagli sul come o quando.

Fonte: 9to5google.com, How-To Geek