Le 10 immagini più strane su Google Earth

Le immagini più strane su Google Earth, tra pentagono in Kazakistan, piramidi misteriose e perfino isole deserte nel Pacifico
Le 10 immagini più strane su Google Earth
SmartWorld team
SmartWorld team

Da un cimitero di aerei militari a un lago color rosso sangue da fare impressione, ma anche misteriose strutture incise nel deserto e perfino un'isola fantasma nascosta in qualche angusto angolo del Pacifico meridionale. Solo sono alcune delle immagini più curiose su Google Earth, la piattaforma gratuita che sfrutta le sofisticate e avanzatissime tecnologie di mappatura e imaging del colosso statunitense per esplorare in tutta comodità le meraviglie della nostra casa, la Terra: basterà armarsi di un dispositivo, di un po' di tempo libero e soprattutto di tanta curiosità.

Google Earth è un vero e proprio "browser geografico", come ama dire la stessa Big G. Utilizza più di un miliardo di immagini satellitari e aeree, la topografia, la batimetria oceanica e altri dati geografici per formare una mappa completa e interattiva della Terra da esplorare a suon di clic e tap, a seconda del dispositivo. I semplici utenti potranno collegarsi su Earth per scrutare le aree del globo altrimenti irraggiungibili e difficilmente visitabili dal vivo, ma anche per andare a caccia di scatti che hanno dell'inedito e del particolare, spinte sul web attraverso il rincorrersi di arzigogolate teorie complottistiche. Vediamo quindi alcune delle immagini più strane su Google Earth. Ne abbiamo raccolte dieci e sono tutte particolari.

Il lago color rosso sangue

Google Earth immagini più strane
Fonte: Screenshot

In Iraq si trova quello che è stato definito emblematicamente come il "lago insanguinato" per via dell'inquietante colorazione rosso vivo caratterizzante la massa di acqua. Su Google Earth ha la somiglianza di un bastoncino stretto e lungo che si inframmezza entro due rettangoli più piccoli. Non esiste ancora una spiegazione ufficiale sul fenomeno e sul web corrono già alcune teorie: secondo alcuni, il rosso vivo rappresenterebbe il sangue degli animali versati per il macello, mentre secondo altri il rosso sarebbe "soltanto" l'effetto dell'inquinamento chimico.

Le “labbra carnose” nel Sudan

Google Earth immagini più strane
Fonte: Screenshot

Restando in tema di rosso (anche se sbiadito), colpisce la gigantesca formazione collinare situata a Gharb, nel Darfur, in Sudan, che dalle immagini di Google Earth assomiglia a delle vere e proprie labbra carnose. Anche in questo caso si sono spese diverse teorie su Internet, ma quella più probabile la considera come il risultato del contrasto delle varie colorazioni della sabbia. L'effetto finale è in ogni caso particolare.

Gli UFO sbarcano in Romania?

Google Earth immagini più strane
Fonte: Screenshot

Viaggiando virtualmente su Google Earth è possibile imbattersi in una zona ricca di boschi nella Romania, apparentemente insospettabile se non fosse per la presenza di uno strano oggetto di colore grigio a forma di disco volante adombrato nel polmone verde vicino a Timisoara. Sono per caso sbarcati gli UFO in Romania? Vogliamo tranquillizzarvi, perché l'immagine che sembra assomigliare alla navicella spaziale degli alieni ha in realtà una matrice più terrena che extraterrestre: l'oggetto è infatti una costruzione umana (e in particolare una torre dell'acqua) costruita per pompare l'acqua dal fiume di Timisoara, oggi peraltro non più in uso. Pericolo scampato, insomma. 

Il giacimento petrolifero a Rio Negro

Google Earth immagini più strane
Fonte: Screenshot

Certo è che il filone dello sbarco degli extraterrestri ha trovato sbocco su Google Earth lungo più sfumature. Ma il risultato è lo stesso di cui sopra, con l'apparenza soffocata dalla cruda realtà. Come quel giacimento petrolifico a Rio Negro, in Argentina, che dalle immagini raccolte attraverso la piattaforma – e dalle teorie complottiste artatamente costruite sul web – sembrava più una struttura aliena pronta ad attaccare la Terra.

Le venature del deserto del Gobi

Google Earth immagini più strane
Fonte: Screenshot

Tra le immagini più strane su Google Earth riportiamo anche una serie di venature incise sulla superficie del deserto del Gobi, in Cina. Gli utenti della rete hanno fatto volare la fantasia, fino al punto da arrivare a credere che dietro lo stravagante disegno si celi addirittura una base militare segreta, creata con l'obiettivo di testare armi e strumentazione radar e calibrare satelliti spia. Più verosimilmente, le venature farebbero riferimento a un array di antenne Yagi, che possiamo descrivere come un dispositivo utilizzato per rilevare il meteo e compiere ricerche atmosferiche.

La spirale nel deserto egiziano

Google Earth immagini più strane
Fonte: Screenshot Google Earth

Quel che assomiglia da lontano a una spirale che si adagia nella solitudine del deserto dell'Egitto, nelle vicinanze del Mar Rosso, altro non è che in realtà un'installazione artistica denominata "Desert Breath". È stata creata nel 2007 dalle tre artiste Danae Stratou, Alexandra Stratou e Stella Constantinides per celebrare, in 30 mila metri quadri, il significato più profondo del deserto, dipinto dalle autrici come "uno stato d'animo e un paesaggio della mente".

Misteriose piramidi in Egitto

Google Earth immagini più strane
Fonte: Screenshot

L'Egitto sembra quasi aver fatto da musa ispiratrice per le immagini più strane su Google Earth. Oltre a quella vista sopra, segnaliamo anche la presenza di una sorta di piramide non scavata, le cui origini stanno affollando le pagine del web tra chi sostiene che la struttura abbia una matrice di tipo artificiale e chi la ritiene invece una caratteristica naturale del terreno, rappresentata in questo modo soltanto su Earth. Il dibattito è ancora in corso.

Il pentagono in Kazakistan

Google Earth immagini più strane
Fonte: Screenshot

Un pentagramma da 366 metri di diametro si erge in tutto il suo splendore in un angolo sperduto del Kazakistan. Inciso sulla superficie terrestre, è stato da molti associato con il culto del diavolo, immaginando sette religiose o abitanti del mondo sotterraneo. Finzione o realtà? Ovviamente nulla di tutto questo: la stella a cinque punte, visualizzabile vivivamente su Google Maps, non è altro che il contorno di un parco fatto a forma di stella. Particolare, non è vero?

Buco nero nel Pacifico

Google Earth immagini più strane
Fonte: Reddit

Nel centro dell'Oceano Pacifico si erge una sorta di "buco nero". L'immagine, scoperta per la prima volta su Reddit, ha dato vita alle più strane teorie: secondo alcuni, si tratterebbe dell'isola di Vostok; secondo altri, identificherebbe invece una base militare riprodotta da Google Earth con un effetto blurato.

Geoglifi in Kazakistan

Google Earth immagini più strane
Fonte: Screenshot

Nel Kazakistan sono stati scoperti tramite Google Earth dei "geoglifi", ossia disegni sul terreno. Nulla di strano se non fosse per la forma di svastica. Questi geoglifi hanno circa duemila anni e sono stati scoperti per caso nel 2007 da Dmitriy Dey nel 2007.

Mostra i commenti