Google Foto: con questo trucchetto potete filtrare le immagini in base alla data di caricamento

Edoardo Carlo Ceretti

I possessori di uno smartphone o un tablet Android negli anni hanno imparato ad adorare Google Foto, grazie alla funzione di backup automatico e illimitato (non alla massima qualità) degli scatti realizzati tramite i nostri dispositivi mobili. Il servizio è però fruibile anche da dispositivi iOS e tramite un classico web browser, ma nonostante tutte le frecce al suo arco, ha ancora qualche dettaglio da limare.

Su tutte, la modalità di visualizzazione delle immagini salvate. Di default sono infatti mostrate per data di scatto, è poi possibile creare album o effettuare ricerche sulla base di parole chiave, sfruttando gli algoritmi di Google, ma ad esempio non è possibile impostare la visualizzazione in base alla data di caricamento. Un filtro che si renderebbe particolarmente utile nel caso di upload di una moltitudine di foto scattate in passato, altrimenti decisamente difficili da ritrovare nel mare magnum di Google Foto.

LEGGI ANCHE: Quali smartphone saranno aggiornati ad Android Pie

Fortunatamente però, è possibile aggirare questa limitazione visitando un particolare link tramite browser: https://photos.google.com/search/_tra_. Accedendo da lì, le immagini presenti nel vostro catalogo saranno visualizzate proprio per data di caricamento, a ritroso dalla più recente. Sfortunatamente un trucchetto simile non si applica all’app Android, tuttavia rimane una contromisura utile, in attesa che Google si decida ad implementare questa modalità per tutti.

Via: Android Police
  • carlo

    Non è un trucchetto, è una funzione specifica della versione web, desktop e mobile, di Google Foto. Per vedere le foto in ordine di caricamento basta cliccare sulla barra di ricerca espandere le opzioni di ricerca preconfigurate e fare click su aggiunti di recente, è inspiegabilmente l’ultima della lista.
    L’opzione non è presente sulla app ufficiale del servizio purtroppo ma la versione web mobile di Foto è completa.

    • Teresa1kiss

      Però mi sfugge il senso di questa opzione. Stando all’articolo serve in caso di caricamento di foto di tempi precedenti: mettiamo che nel 2011 abbia caricato centinaia di foto, non basta che torni al 2011 per vederle?

      • carlo

        potresti avere foto con i metadata sballati che ti finiscono sparse per la timeline, potresti volere la possibilità di verificare che i file caricati abbiano i metadata giusti, potresti avere caricato foto e video senza metadati, potresti avere il bisogno di verificare se i video caricati siano stati convertiti correttamente dai server google, e ogni tanto non succede, potresti semplicemente voler verificare che i file ci siano tutti, potresti usare google foto come sistema di backup per tutti i file grafici che tieni sul computer o il telefono anche quelli scaricati da internet e quindi con metadati disparati tra di loro… le situazioni per cui l’ordine cronologico di caricamento è importante sono tante.

  • Per ios è presente da tempo l’app foto di google. Non è necessario usare il sito web.

    • Crash Nebula

      Leggi bene l’articolo…

  • L0RE15

    Io invece non capisco perché, fino a poco tempo fa, modificando un’immagine la sovrascriveva (ottimo!) mentre, ora, conserva sia l’originale sia quella nuova modificata…e non ho trovato opzioni in merito…

  • Tiwi

    l’app, come tante altre sviluppate da google, è davvero utile e funzionale
    peccato che google poi si perde un po con le varie funzioni e miglioramenti
    insomma, un ottimo strumento, ma si potrebbe fare meglio