Google posticipa il momento in cui Documenti e Fogli conteranno come spazio occupato in Drive

Ma solo per gli utenti Workspace e G Suite
Google posticipa il momento in cui Documenti e Fogli conteranno come spazio occupato in Drive
Roberto Artigiani
Roberto Artigiani

L'annuncio dello scorso novembre è stato come un terremoto nel mondo degli utenti Google: fino a prima infatti BigG era sempre stata piuttosto generosa con lo spazio messo a disposizione per l'archiviazione online. Ormai però sono diversi mesi che tutti abbiamo dovuto fare i conti con l'inevitabile realtà che dal primo giugno tutte le foto e i file contenuti in Drive verranno conteggiati ai fini della memoria utilizzata.

Con un annuncio sul suo blog dedicato a Workspace, Google ha dichiarato che la scadenza verrà posticipata all'1 febbraio 2022.

Attenzione però: lo slittamento riguarda solamente gli utenti G Suite e Workspace, appunto, per tutti gli altri rimane valida la data già comunicata. La nuova scadenza vale per Documenti, Fogli, Presentazioni, Disegni, Moduli e Jamboard.

Lo spostamento dell'avvento delle nuove regole è motivato dalla volontà di dare più tempo alle aziende di implementare nuovi strumenti per la verifica e la gestione dello spazio di archiviazione a disposizione.

Gli admin quindi avranno qualche mese in più per fare i conti con le restrizioni, mentre tutti gli altri comuni mortali - gli utenti personali - saranno costretti a farci conti tra poco meno di due mesi.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: Android Police
Fonte: Google

Commenta