Google sta per uccidere un’altra app che funzionava benissimo

Emanuele Cisotti - E proprio per il suo sistema operativo desktop e per il suo browser.

Siamo abbastanza convinti che fra voi ci siano ancora tantissime persone scottate per la chiusura (decisamente prematura) di Google Reader, il più famoso lettore di feed RSS della storia. Ma Reader non è stato l’unica vittima di Google, famosa per aver riempito il suo cimitero di molte lapidi.

Oggi siamo ad aggiornarvi sul triste destino di un’altra semplicissima app che vedrà la sua fine. Parliamo dell’app per Chrome e Chrome OS di Google Keep. Avete capito bene. Google sta per chiudere l’applicazione nativa di Keep per Chrome, che permetteva agli utenti Windows, MacOS e Chrome OS di avere un servizio sempre disponibile, anche offline.

La pagina di supporto chiarisce proprio che l’app smetterà di funzionare a febbraio 2021 e che non sarà più possibile usare Keep offline, se non sul proprio smartphone. Come molta disinvoltura la stessa pagina suggerisce di salvare l’indirizzo keep.google.com nei preferiti, come se questo in qualche modo possa essere un valido sostituto ad una vera app. E noi che pensavamo che Keep e Chrome/Chrome OS fossero due progetti chiave dell’azienda di Mountain View.

Per ulteriore chiarezza: le app per iOS e Android continueranno a funzionare e sarà sempre possibile accedere al sito web di Keep da browser.

  • Okazuma

    Ma questi sono completamente scemi?

    • R2

      No, semplicemente vogliono rendere tutto cloud

      • E se io avessi bisogno di un’app da usare offline? 🙂

        • Mauro Rulli

          Offline, che brutta parola 🤣

        • R2

          Tra poco avremo direttamente il cervello connesso… :p

  • Spero ci sia qualcuno in Google con ancora il cervello a posto….

    • AB

      …Al posto del culo, sì.

  • Malcolm

    Qui mancano dei pezzi. L’app non ci sarà più, ma hanno sostituito il sito con una PWA, che tiene i dati offline. Per gli utenti l’esperienza rimane identica.

    • DeePo

      Ah, ecco, mi pareva, certo, giusto un dettaglio che l’articolo magari poteva chiarire 🤦🏻‍♂️ https://media1.giphy.com/media/3ov9jCGzR1JtD8Hlni/giphy.gif

      • In realtà Google dice chiaramente che: “Offline access to notes will be available on Keep mobile apps, but not on your computer.”
        Altrimenti non l’avremmo scritto nel testo.

    • Matteo Manzi

      Lo vedi già dal titolo clickbait il motivo. Qui l’importante è sempre e solo far arrivare qui. Poi che il tutto sia giusto e/o completo è superfluo.

      • No non c’è nulla di superfluo. Ovviamente non avrei scritto chiaramente che non è così se non l’avesse scritto Google esplicitamente.

    • Sei sicuro?

      Google dice chiaramente che: “Offline access to notes will be available on Keep mobile apps, but not on your computer.”

      Se poi sai indicarci dove sia la PWA ben venga, perché per adesso non ve ne è menzione alcuna e se c’è solo un Download App che fa scaricare l’app di Chrome.

  • alessandro scapuzzi

    Penso che che via siano centinaia di alternative a Google keep, ed in generale a tutti i servizi di Google.
    Con o senza sincronizzazione in tempo reale dei dati.
    Ad esempio al posto di keep io utilizzo la app karnet sincronizzata con nextcloud.
    Entrambi progetti open source
    Ripeto che c’è solo l’imbarazzo della scelta così come per task o Gmail e tutti gli altri

    • Glauco GIACOBBE

      Si ma come si fa per spostare tutti i dati scritti in Keep a Karnet o a qualsiasi altro programma???
      Fare uno per volta sarebbe un lavoro immane.

      • alessandro scapuzzi

        Giusta osservazione! Solitamente è una delle feature da controllare sempre prima di installare un software.
        Voglio provare. Da Google Takeout sicuramente si esportano in HTML e JSON…vediamo in karnet, o in alternativa si nextcloud che poi sinceonizza karnet….essendo pure open source, la soluzione si trova

  • Andrea Vaschieri

    E chi se ne frega? Un sacco di gente reputa indispensabili i servizi Google quando in realtà non lo sono per nulla. Il bello è che è google stessa a darcene dimostrazione…

    • Alvar Mayor

      Indispensabili no, utili assolutamente sì.

    • Sciù Sciù

      Eccone n altro che usa Huawei 😁😁😁😁

  • Mik Loconte

    io ho la mia intera vita su Google keep , più di 5.000 note …. fu così , all ennesima app buttata nel cesso, che decisi di passare ad ios …

    • Non è che chiudono Keep eh.

    • Alberto

      Pure io!

  • Paolo Ricci

    GOOGLE THANKS FOR GIVING THE BUSINESS TO YOUR COMPETITORS I WILL DEACTIVATE ALL GOOGLE PLAY MUSIC GOOGLE DISK AND GOOGLE SERVICES AND REPLACE THEM WITH YAHOO AND MICROSOFT …
    FUCK YOU WHOEVER DECIDES THIS WITHOUT ANY PLAN FOR CUSTOMERS TO MIGRATE…

  • Andrea Arduino

    Ce ne sono 10000

    • Di app Chrome per Keep? Se ne hai da consigliare ben venga 😉

      • Andrea Arduino

        Scusa se ti rispondo solo ora, pro a queste
        Silent note, Omni notes, Markor

  • Alberto

    Noooooooo! Ma perché?!

  • Marco Missere

    Ho visto andarsene Google+, potenzialmente ben più utile, cosa sarà mai Keep (che peraltro continuerà a vivere su Android)?

    • E Google Reader?

      • Marco Missere

        Eh anche.

      • kid-a

        E iGoogle?
        (Questo forse lo usavo solo io 🙂 )

        • kid-a

          Aspetta: e InBox? L’ho amato e dopo non sono piu riuscito ad usare gmail.

        • Ahahahah… bellissimo. Però ecco. Stiamo bene anche senza 😀

  • Francesco Formaggio

    L’unica differenza è il funzionamento offline. Ma l’app si apre come fosse stand alone. Se hai una connessione internet al pc (cosa vera molto spesso) non si notano differenze con la situazione precedente.

    • Io la web app non l’ho trovata (hai un link?). Anche se ci fosse la differenza nell’offline non mi pare poco, in un dispositivo portatile come un notebook.

      • andrew

        Sarebbe la versione web di keep

        • Se è “solo” la versione web di keep non capisco il consiglio.

          • andrew

            Non è “solo” la versione web… è la versione web che è una progressive web app stessa.

          • Il vantaggio di una PWA dovrebbe essere quella di poter essere eseguita in una finestra separata e magari salvata come icona fra le app. In più non permette comunque l’utilizzo offline.

          • andrew

            Le prime due le ha infatti, l’offline non ho ancora avuto modo di verificare se sia effettivamente supportato.

          • “suppongo lo implementeranno” purtroppo è molto poco. Tieni conto che Google dice chiaramente che il supporto per l’offline scomparirà con l’app. Non fa menzione alla possibilità che torni in futuro.

          • andrew

            in effetti il testo non lascia alcuna speranza, però pare parecchio strana come mossa…

            Comunque per chi ha necessità di note offline, i miei consigli: Standard Note e Simple Note, svolgono egregiamente il loro lavoro, il primo offline su applicazione desktop, il secondo offline anche nel browser

  • Blasco51

    Ma è solo l’app per Chrome…
    Io uso molto keep e l’app non l’ho mai usata, quindi non mi importa. Quando ho bisogno di keep sul computer apro la sua pagina web.
    Piuttosto google dovrebbe pensare a far funzionare l’integrazione di Keep con Assistant che sarebbe davvero comodo.

    • “Solo”. Solo l’app del loro sistema operativo desktop. Solo l’app di note, una delle cose più usate da tutti gli utenti 🙂

      • Blasco51

        Ma realisticamente… quant’è la penetrazione del sistema operativo Chrome? E quanta quella del browser Chrome? E comunque le funzioni del browser possono coprire anche le esigenze degli utenti del sistema operativo Chrome

        • Ad inizio 2020 Chrome era usato dal 69,8% delle persone come primo browser.

          • Blasco51

            Ecco, infatti… Conta avere la funzionalità sul browser, quella dell’app su un Chromebook è minimale

          • E quando non hai connessione?

    • In realtà tale supporto c’è.
      Solo che Google la magica non te lo dice.
      Google Home -> Impostazioni -> Note ed Elenchi -> Seleziona il tuo fornitore di note ed elenchi

      • Blasco51

        Non sempre funziona. Io ad esempio ho un account G-suite legacy e quella opzione non mi compare. L’ho segnalato ma nessuna risposta mi è arrivata

  • AlbertOne AlbertOne

    Ma i vertici di Google soffrono di schizzofrenia?

  • L’uccisione di Google Keep (APP) è solo una indiretta conseguenza dell’eliminazione al supporto di TUTTE le vecchie app di Chrome in favore delle PWA (Progressive Web Apps).
    Tra l’altro queste applicazioni da molto tempo sono ormai installabili solo su Chrome OS.
    Se avete ancora installate le vecchie app funzionano ma solo fino a febbraio 2021.

    • Mi sai dire dove trovo su Chrome (non Chrome OS) la PWA di Keep?

  • Non mi tocca, con Edge potete trasformare il sito di Keep in una vera e propria app. Sì perde l’utilizzo offline, ma davvero c’è gente che usa Keep offline?

    • Alberto Pravisano

      Si

    • alessandro scapuzzi

      Serve veramente averlo on-line 24/24?
      Abitudine o necessità?

    • Sì, io moltissimo (magari non in questi mesi chiuso in casa).