Google Traduttore si rifà il look sul web: finalmente arriva il Material Design (foto)

Matteo Bottin

Uno dei tanti strumenti di Google che ci semplificano la vita è Traduttore. Certo, non sarà il massimo per le lunghe traduzioni (anche se è migliorato nel tempo), ma è facile e rapido da usare. La parte web, però, aveva un ché di vecchio, con un design che aveva fatto il suo tempo (benché sempre funzionale). Ora, finalmente, con un colpo di spugna tutto cambia e arriva il nuovo Material Design!

L’interfaccia, per quanto riguarda la disposizione degli elementi, non è cambiata molto (in galleria trovate un confronto con la vecchia versione): la pagina è sempre divisa in due, con il testo da tradurre a sinistra e quello tradotto a destra. Le lingue, invece, sono in alto.

Quello che cambia visivamente è sicuramente il design: finalmente il tutto si uniforma al Material Design, togliendo quella sensazione di vecchio. Ottimo anche il nuovo tasto in alto per la traduzione dei documenti che supporta moltissime estensioni (.doc, .docx, .odf, .pdf, .ppt, .pptx, .ps, .rtf, .txt, .xls o .xlsx).

LEGGI ANCHE: Google Traduttore potrebbe perdere una delle sue funzionalità più antiche

Per dare un’occhiata al nuovo design non dovete far altro che raggiungerlo direttamente a questo link, sia da PC che da smartphone. Dovrebbe essere disponibile per tutti, ma si tratta di un cambiamento lato server e dunque per alcuni potrebbe non essere stato ancora abilitato. Vi piace di più questa versione o quella precedente?

  • Winston

    ma non è più possibile disattivare la traduzione istantanea?