Google lancia il nuovo “wizard” per la privacy: più attenzione alle app di terze parti

Cosimo Alfredo Pina

In occasione del Cybersecurity Awareness Month, mese dedicato alla sicurezza digitale, Google rinfresca il suo sistema dedicato a privacy e sicurezza. Lo fa con una procedura guidata migliorata e qualche nuova accortezza contro le app malevole.

Ad esempio adesso al momento del login sul proprio account, la pagina web notificherà l’utente se la tecnologia JavaScript è stata disabilitata. La percentuale di persone che tengono spento JavaScript sarebbe minima (lo 0,1% secondo Google), ma visto che su questo sistema è basata buona parte della sicurezza di BigG, adesso l’utente sarà invitato ad attivarlo.

LEGGI ANCHE: OnePlus 6T, la nostra recensione

Un’altra novità più interessante per tutti è quella che si basa sull’integrazione con Google Play Protect. Il Controllo Sicurezza personale, appunto la procedura guidata, adesso vi dice se il vostro account è collegato ad app considerate malevole o compromesse, invitandovi a rimuoverle.

Potenziato anche il meccanismo che scatta in caso di sospetta compromissione dell’account. D’ora in avanti il sistema vi aiuterà a verificare che nessuno abbia cambiato le vostre impostazioni di accesso, usato Google Pay o modificato/rubato i vostri dati su GMail o Drive.

Apprezzabili novità che ci ricordano quanto sia importante tenere sotto controllo e sotto chiave i nostri account online, sempre più ricchi di informazioni e dati sensibili.

Via: engadget.comFonte: security.googleblog.com