Google Workspce si adatta allo "smart working da Coronavirus" e viene potenziato con parecchie novità

Google Workspce si adatta allo "smart working da Coronavirus" e viene potenziato con parecchie novità
Roberto Artigiani
Roberto Artigiani

L'impatto del coronavirus sul mondo del lavoro è stato incalcolabile, ma forse col senno di poi rimarrà una cosa più di tutte: la spinta verso lo smartworking. Con la situazione di incertezza che continua, e ora che le aziende si sono convinte che non solo un diverso approccio al lavoro - ma anche che la produttività non ne viene intaccata (anzi) - si stanno rivolgendo sempre più alla ricerca di strumenti adeguati a supportare le attività in maniera diversa rispetto al passato.

Anche Google con il suo Workspace (ex G-Suite) se ne è resa conto e sta arricchendo la sua offerta con nuovi strumenti e opzioni. Prima di tutto le funzionalità di Google Assistant stanno finalmente uscendo dal canale beta e potranno presto essere usate da tutti gli utenti da dispositivo mobile (rimangono in beta su smart display e speaker).

Google Calendario

Uno dei focus principali è stata la gestione e la condivisione del tempo a distanza. Calendar permetterà di poter segnalare ai colleghi se si è disponibili per riunioni o meno, sarà possibile settare specifici orari in cui apparire non disponibili/fuori ufficio, eventuali incontri in sovrapposizione verranno evidenziati all'utente dal programma, si potrà specificare se si sta lavorando da casa o in sede e infine ci saranno nuovi eventi che aiuteranno a limitare le notifiche per diminuire le distrazioni. Tutte le attività svolte verranno poi raccolte in una sintesi giornaliera (non condivisa con i superiori!) per permettere di rendersi conto della gestione del tempo.

Google Meet

Le riunioni tramite Meet verranno potenziate con chat, sondaggi, Q&A accessibili tanto da desktop quanto da dispositivo mobile, verranno integrati i sottotitoli automatici per consentire una migliore comprensione mentre gli eventi in streaming potranno essere trasmessi in contemporanea su più domini della stessa organizzazione. Si potrà usare lo schermo dello smartphone come secondo monitor per un'esperienza di videochat più flessibile anche grazie alla visualizzazione a griglia, all'implementazione di splitscreen e picture-in-picture per poter partecipare alle riunioni senza perdere mai d'occhio Gmail.

Google Workspace Frontline e Workspace Essentials

Google ha annunciato l'arrivo di Workspace Frontline, una nuova offerta studiata appositamente per chi si trova in "prima linea" a contatto con il cliente e necessità di un filo diretto con gli altri dipartimenti operativi. Sono previste app di comunicazione e collaborazione, strumenti di sicurezza avanzati e supporto di livello business. Workspace Essentials invece sarà lanciata come una raccolta dei principali strumenti come Chat, Jamboard e Calendar.

Infine arriverà una nuova gestione degli accessi per permettere agli utenti di Workspace di accedere ai dati in maniera sicura e protetta, preservando la privacy dei propri dati così come quella dei clienti.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: Engadget

Commenta