Internet Explorer non è morto: ecco come riportarlo in vita con Microsoft Edge (foto)

Nicola Ligas

Internet Explorer è duro a morire, al punto che nell’ultima versione Canary di Microsoft Edge è comparsa un’opzione a lui dedicata. Chiariamo subito che la modalità Internet Explorer non è pensata tanto per l’utente comune, quanto per il livello enterprise, dove (purtroppo) certi (vecchi) siti possono non essere visualizzati correttamente se non da IE.

Detto questo, se anche solo per curiosità voleste provare, dovete prima di tutto scaricare Edge Canary (la versione più instabile del browser: occhio!) e poi sarà sufficiente andare nelle impostazioni di Edge, alla voce “browser predefinito”, e abilitare “permetti ai siti di essere ricaricati in modalità Internet Explorer“. Una volta fatto questo, andate sul sito che volete visualizzare con IE,  premete sui tre pallini in alto a destra nel browser e quindi su “altri strumenti” e lì troverete una voce dedicata appunto ad Explorer.

Per essere sicuri che sappiate che un sito è visualizzato in modalità IE, Edge mostrerà la favicon di IE nella barra degli indirizzi, e cliccandoci avrete l’opzione per ricaricare con Edge la pagina in questione. Non è però detto che questa funzione si faccia largo fino alla versione stabile, e finché rimarrà solo in Canary sarà niente più che un’idea nella mente di Microsoft. In ogni caso, lunga vita ad Internet Explorer! (O forse no.)

Via: Tech Dows