Internet sta per diventare un po’ più veloce grazie a Google (e al nuovo HTTP/3)

Roberto Artigiani

Il protocollo HTTP che usiamo tutti i giorni per navigare in Internet sta per essere riformato, un’altra volta. Già nel 2015 era stata approvata una grossa revisione di come funziona il Web che era andata sotto il nome di HTTP/2, ora a quanto pare si sta preparando il prossimo aggiornamento. L’IETF, l’organizzazione internazionale composta da specialisti del settore e dedita allo sviluppo e promozione di standard Internet, ha infatti deciso di rinominare il protocollo HTTP-over-Quic in HTTP/3.

Questa denominazione ne rafforza la posizione come candidato privilegiato a prendere il posto del protocollo attuale. Quic è un aggiornamento dello standard di connessione UDP sviluppato da Google con l’intenzione di rimpiazzare TCP. Rispetto a quest’ultimo infatti non solo rappresenta un metodo di trasporto più rapido (rimuove la necessità del segnale di ritorno quando ci si connette a server noti) ma offre anche la criptazione dei dati di default.

LEGGI ANCHE: Tutte le offerte del Black Friday

Anche se lo standard non è ancora stato sviluppato del tutto è già adottato da browser come Chrome e Opera oltre che da i web server LifeSpeed e apparentemente anche da Facebook. Il cambio di nome arriva probabilmente come segnale premonitore di un annuncio ufficiale riguardo le operazioni di sostituzione di HTTP/2. Se l’argomento vi interessa, continuate a seguirci per rimanere aggiornati sul tema.

Via: Neowin, ZDNet
  • Mezzina Francesco

    Internet è già veloce grazie a Firefox Quantum e non certo ad altri browser!