Kena Casa estende la sperimentazione in Lombardia, Toscana e Veneto, e ‘nasconde’ i legami con Linkem

Edoardo Carlo Ceretti

Dalla metà di luglio, Kena Mobile ha deciso di lanciarsi ufficialmente nell’ambito delle connessioni domestiche, iniziando le sperimentazioni di Kena Casa. Nonostante si tratti di un marchio con forti legami con TIM (essendo gestito da Nòverca), Kena Casa non fonda il proprio servizio sulla rete ADSL e fibra del noto operatore, bensì sulla tecnologia wireless FWA–LTE TDD a particolari frequenze radio – trovate maggiori dettagli su prezzi e servizi nel nostro articolo dedicato.

Inizialmente, le sperimentazioni erano rivolte esclusivamente ai clienti di Puglia, Sicilia, Calabria, Lazio e Friuli Venezia Giulia, mentre da ora anche Lombardia, Toscana e Veneto risultano coperte dal servizio, attivabile recandosi presso uno dei punti vendita Kena sparsi sul territorio.

LEGGI ANCHE: TIM e Tiscali si adeguano all’utilizzo dei bollini per ADSL e Fibra

Per quanto concerne l’erogazione del servizio, poco dopo il lancio si era scoperto che Kena avesse stretto accordi con Linkem, che da anni opera nel settore. Il nome dell’operatore compariva infatti nella Carta dei Servizi di Kena Casa, salvo poi essere recentemente rimosso, per causa ancora ignote. Sarebbe dunque il caso che Kena si pronunciasse esplicitamente per fare chiarezza, mostrandosi trasparente nei confronti di attuali e futuri clienti.

Via: Mondomobileweb