La fibra per tutti: parte la nuova mappatura delle aree bianche in Italia

La fibra per tutti: parte la nuova mappatura delle aree bianche in Italia
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Uno degli obiettivi principali del Governo italiano con il piano "Italia a 1 Giga" è quello di coprire tutto il territorio nazionale con la fibra ottica, garantendo velocità di trasferimento dati idonee a tutte le attuali tecnologia di comunicazione. In questo contesto sono arrivate interessanti novità da Infratel Italia.

La società è stata infatti incaricata dal Comitato interministeriale per la Transizione Digitale (CiTD) di avviare una nuova mappatura delle aree bianche su tutto il territorio nazionale. Per aree bianche si intendono quelle aree che sono rimaste fuori dall'intervento pubblico affidato, nel 2016, alla concessionaria Open Fiber e che, al contempo, non sono state ancora raggiunte, né lo saranno nei prossimi 5 anni, da investimenti privati idonei a garantire una velocità di connessione in download di almeno 300 Mbps nell'ora di picco del traffico.

Secondo il piano "Italia a 1 Giga" queste aree saranno oggetto di un intervento pubblico volto a garantire la velocità ad almeno 1 Gbps in download e 200 Mbps in upload. La mappatura che svolgerà Infratel Italia verrà condotta civico per civico.

La mappatura si svolgerà tramite consultazione dei vari operatori telefonici, su una piattaforma che sarà attiva dal 13 ottobre 2021 al 15 novembre 2021, ultimo giorno in cui sarà possibile inviare le comunicazioni.

Commenta