L’ignoranza è costosa, lo conferma anche la ricerca sulla banda larga di Uli

Enrico Paccusse 2 italiani su 3 non sanno la differenza tra Fttc e Ftth

Secondo l’ultima ricerca di Agcom, il 95% delle famiglie italiane è raggiunto dalla Adsl. Di queste il 67% è coperto da fibra con velocità di download di almeno 30 Mbit/s e il 35,3% tocca i 100 Mbit/s.

Eppure il 65% degli intervistati da Uli dichiara di non conoscere la differenza tra Fttc (fibra fino alla colonnina) e Ftth (fibra fino a casa). Ed è per questo che una delle esperienze negative più comuni è quella di una Fttc che millanta una velocità fino a 100 Mbit/s ma senza un minimo garantito (il rame dell’ultimo tratto rende la velocità minore).

LEGGI ANCHE: Le migliori novità di Netflix questo mese

Inoltre, secondo la ricerca di Utility Line Italia, i principali motivi di cambio di contratto sono: costi elevati e continui aumenti (34,4%), velocità limitata e diversa da quella stimata (24,4%), chiarezza contrattuale (18,9%) e assistenza tecnica carente (10%). Voi che esperienze negative avete avuto?

Via: Corrierecomunicazioni