Meet e Teams migliorano la qualità audio con nuove funzioni di rimozione del riverbero

Meet e Teams migliorano la qualità audio con nuove funzioni di rimozione del riverbero
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Con la pandemia, lo sviluppo delle video chiamate ha subito un balzo incredibile e per alcuni è stato motivo di grandissima frustrazione a causa della bassa qualità (qui trovate la nostra selezione di webcam). Ecco quindi che i maggiori fornitori di servizi come Microsoft e Google si sono impegnati a sviluppare per le loro applicazioni, Teams e Meet, strumenti di intelligenza artificiale che permettessero di superare certi limiti tecnologici.

Offerte Amazon

Ora entrambe le aziende hanno annunciato nuovi strumenti per la rimozione del riverbero, uno dei problemi più diffusi che affliggono gli utenti.

Microsoft ha infatti lanciato nuove funzionalità basate sull'intelligenza artificiale per Teams:

  • La cancellazione dell'eco risolve un problema abbastanza comune in cui il suono scorre tra i dispositivi di input e output sul PC, causando un effetto eco mentre il suono viene riprodotto più e più volte.
  • Il de-riverbero rende la voce più chiara, particolarmente in quei casi in cui l'acustica della stanza fa sembrare la voce bassa o quando si è lontani dal microfono.
  • L'"interrompibilità", come la chiama Microsoft, pensato per quando non si usano auricolari. In queste situazioni, il computer fa fatica a catturare l'audio dell'utente senza catturare anche la voce della persona che sta parlando, il rende interromperla. La nova funzione permette un audio limpido anche quando tutti parlano contemporaneamente. 

Dal canto suo, Google ha introdotto la funzione di de-riverbero su Meet, che rimuove automaticamente il rumore captato dal microfono dal suono che rimbalza nell'ambiente. La brutta notizia è che la funzione è in arrivo solo per alcuni account Workspace: Google Workspace Business Standard, Business Plus, Enterprise Essentials, Enterprise Standard, Enterprise Plus, Education Plus, Insegnamento e apprendimento e i clienti Frontline.

Mostra i commenti