Microsoft Edge soffia la prima candelina su una torta carica di novità: nuovi temi, privacy e password (video)

Microsoft Edge soffia la prima candelina su una torta carica di novità: nuovi temi, privacy e password (video)
Roberto Artigiani
Roberto Artigiani

È passato quasi un anno da quando Microsoft ha reso disponibile per tutti la nuova versione basata su Chromium del suo browser Edge. Sembra passato molto di più - complice la pandemia e tutto il tempo che siamo stati costretti in casa - ma a Redmond hanno voluto celebrare la ricorrenza rilasciando un corposo aggiornamento. È così che la versione 88 di Edge implementa diverse novità rilevanti, sia a livello estetico che funzionale.

Con l'update gli utenti infatti potranno scegliere nuovi temi tra cui alcuni monocromatici e altri legati a HaloMicrosoft Flight Simulator e Forza Horizon. Anche le icone sono state modificate in maniera coerente con il nuovo Fluent Design. A livello funzionale invece va segnalato l'avvento degli "sleeping tab": in caso ci siano molti tab aperti, le pagine inattive per molto tempo verranno messe "a nanna" automaticamente permettendo al sistema di risparmiare risorse e migliorare l'esperienza utente.

La sincronizzazione dei tab e della cronologia verrà estesa a tutti gli utenti, dopo essere stata appannaggio di pochi finora, e permetterà di accedere ai propri dati di navigazione anche dall'app Android e iOS. Come se ciò non bastasse con Edge 88 arrivano anche le nuove funzioni di gestione delle password, i suggerimenti per parole chiavi complesse e un monitoraggio automatico che avverte l'utente in caso di credenziali non più sicure (in caso di data breach).

Chi è attento alla sicurezza dei propri dati inoltre apprezzerà le nuove opzioni per la gestione dei permessi (specifici per ogni sito e per ogni tipo di accesso, con tanto di notifica in caso di variazioni recenti), dei cookie (di terze parti con la possibilità di settare singole eccezioni), Secure DNS (per evitare di essere tracciati e con il passaggio automatico alla modalità DNS-over-HTTPS) con un toggle per rendere il tutto ancora più stringente quando si naviga in incognito.

Via: The Verge
Fonte: Windows

Commenta