Monster Mash è lo strumento di animazione 3D di Google alla portata di tutti (foto)

Monster Mash è lo strumento di animazione 3D di Google alla portata di tutti (foto)
Filippo Morgante
Filippo Morgante

I mostri sono da sempre uno dei passatempi preferiti di molti bambini, e ora c'è una buona notizia per loro. Google vuole infatti che anche i principianti possano imparare e sperimentare le basi dell'animazione 3D grazie ad un nuovo strumento chiamato Monster Mash, un progetto open source basato sul web. Siamo sicuri che offrirà ore di divertimento anche ai più grandi.

L'animazione 3D non è una cosa facile.

Ogni fase del processo è incredibilmente complicata e spesso richiede il lavoro di team anche numerosi per creare piccole scene animate. Come spiega Google nel suo blog, altri tipi di arte ed espressione creativa di solito hanno una "modalità casuale" che permette ai neofiti di sperimentare rapidamente nuove idee prima di passare a qualcosa di più complesso. Monster Mash vuole porsi proprio in questa direzioni, mantenendo l'intero processo creativo bidimensionale e utilizzando l'AI per prevedere come dovrebbe essere il prodotto finale.

Dovrete iniziare disegnando il corpo della vostra creatura, proseguendo poi con gli arti, ma lasciando aperte le parti che intersecano il corpo (come nella prima immagine della galleria a fondo articolo).

Questo aspetto è importante perché farà capire all'AI che dovrebbe estendersi senza soluzione di continuità dal corpo principale piuttosto che essere una parte di esso. Un doppio clic sull'arto lo evidenzierà in rosso, indicando che ci dovrebbe essere una versione speculare sull'altro lato del modello 3D. Premendo il tasto "inflate" vi mostrerà il modello 3D finito. Ora, tramite la scheda "animate" potrete scegliere la parte del corpo che volete animare. Qui potete muoverla in qualsiasi posizione vogliate e creare più punti di articolazione usando lo stesso metodo. Potete registrare questi movimenti e farne animazioni complesse, tutto grazie all'intelligenza artificiale dietro le quinte che capisce cosa state cercando di fare.

Commenta