Mozilla ha stilato una lista dei dispositivi che potenzialmente vanno ad intaccare la nostra privacy

Federica Papagni

Acquistare online ormai fa parte indiscutibilmente del nostro DNA. Apriamo un sito o un’app, scrolliamo per qualche minuti, notiamo un articolo come un qualsiasi dispositivo Smart che ci fa brillare gli occhi. Avuto l’imprinting, le possibilità di ritrovarselo nella proprio cada sono altissime. Ma potrebbe anche capitare che quel tanto desiderato dispositivo non si riveli così innocuo in fatto di privacy come si pensava, e proprio per questo Mozilla ha messo su una lista in cui sono stati inseriti tutti quei prodotti da ritenere “inquietanti”.

Privacy not included” è diventata una tradizione annuale per i sostenitori dei diritti di Internet e quest’anno ha raccolto un numero particolarmente ricco di dispositivi per via dell’aumento in commercio di altoparlanti intelligenti e telecamere di sicurezza intelligenti. Vediamo ora qualche esempio. Nell’elenco troviamo praticamente tutto l’ecosistema Amazon ad eccezione dei Kindle. I dispositivi in ​​questione inviano tonnellate di dati ad Amazon in base alla progettazione, ovviamente, ma Mozilla ritiene che la società non si sia ancora guadagnata la fiducia necessaria per rendere accettabile cose di questo genere. Stesso discorso vale per Facebook.

LEGGI ANCHE: AirTag, AirPods Studio e foto in RAW

A questi sono stati aggiunti dei prodotti come una macchina da caffè intelligente e un taccuino intelligente Moleskine, in quanto non  forniscono il tipo di garanzie sui dati e sulla sicurezza che qualsiasi azienda che raccoglie tali informazioni dovrebbe fornire. Ma non parliamo solo degli esempi negativi, in quanto ce ne sono invece alcuni che hanno guadagnato qualche punto. Questo è il caso dei prodotti Withings che sono dotati di politiche sulla privacy e sicurezza ragionevoli.

I dispositivi tecnologici in lista sono stati inseriti in quanto potenzialmente vulnerabili ad abusi o violazioni dei dati, e questo però non implica necessariamente che quelli che invece hanno ottenuto un buon voto siano sicuri al 100%. Al momento dell’acquisto è sempre consigliabile controllare in tutto e per tutto le impostazioni e le preferenze, e nel caso disattivare ciò che si crede lesivo per la propria privacy. Al seguente indirizzo potete voi stessi dare un’occhiata alla lista stilata da Mozilla.

  • ma solo io conoscevo già questa lista da tipo…8 mesi?