Musk vorrebbe Twitter a pagamento per alcune categorie di utenti

Musk vorrebbe Twitter a pagamento per alcune categorie di utenti
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Si continua a parlare di Elon Musk e Twitter: il miliardario non ha ancora finalizzato l'acquisizione del social network (anzi, ha proprio interrotto l'affare), ma sta comunque fornendo "anticipazioni" sulle funzionalità che vorrebbe implementare su Twitter, in modo tale da renderlo un "paradiso" per la libertà di parola.

L'ultima uscita di Musk lascia però decisamente perplessi: in un Tweet, il CEO di Tesla ha dichiarato che "Twitter sarà sempre gratuito per gli utenti occasionali, ma forse prevederà un piccolo costo per gli utenti commerciali/governativi". Ci teniamo a precisare che ciò che dice Musk non è ancora legge e dunque non è per nulla certo che quanto detto diventi effettivamente reale (e soprattutto, non ci sono prove concrete a supporto). In ogni caso, queste ultime dichiarazioni di Musk sembrano in contrapposizione con quanto detto in rapporto alla libertà di parola.

Rendere a pagamento Twitter solo per alcune categorie d'utenti (dunque nessun problema per gli utenti "comuni") porterebbe ad una serie di questioni complesse da risolvere (prima fra tutte, quella di scegliere un prezzo adatto per un servizio del genere) e difficilmente sarebbe accettata dagli utenti. Ad ogni modo, al momento si tratta solo di speculazioni: non ci sono notizie ufficiali in merito e non sappiamo realmente cosa farà Musk con il "suo" Twitter.

Via: The Verge

Segui l'argomento

Tutti gli articoli sull'argomento

Mostra i commenti