La quarantena ribalta i soliti risultati: WindTre la più veloce su fisso e mobile, Vodafone ha il calo maggiore (foto)

Giuseppe Tripodi - Lo dice l'ultimo report di nPerf, che mostra l'andamento delle reti italiane nell'ultimo trimestre

La società di analisi nPerf ha pubblicato oggi il suo ultimo report relativo all’andamento delle reti fisse e mobili in Italia, che riguarda il primo trimestre del 2020: i dati raccolti nelle misurazioni risultano particolarmente interessanti perché ci permettono di constatare come stanno andando le reti italiane in questo periodo di contenimento. Il periodo in esame va infatti dal 1 gennaio al 31 marzo: durante questo arco di tempo, nPerf ha raccolto 75.621 misurazioni relative alla rete mobile e 445.326 misurazioni per quel che riguarda la linea fissa.

Da questi dati, la prima informazione che possiamo trarre è che, tutto sommato, le reti italiane hanno retto piuttosto bene: c’è stata una notevole e prevedibile flessione di velocità dall’inizio di marzo, quando sono iniziate le misure per il controllo del coronavirus, ma nel complesso non c’è stato alcun collasso delle infrastrutture, come alcuni temevano inizialmente. In particolare, la rete fissa (grazie sopratuttto alle connessioni in fibra FTTH) resiste meglio del mobile; un altro dato interessante è che le misurazioni relative alla velocità sono in controtendenza rispetto ai soliti risultati. In particolare, Vodafone – che solitamente è l’operatore più affidabile e che garantisce maggiore velocità – è l’operatore che ha subito le flessioni maggiori nella velocità di download, sia nel fisso che nel mobile, mentre WindTre è il gestore che regge meglio in termini di velocità.

Partendo dal mobile, come si può notare dal grafico qui sotto, tutti gli operatori hanno un calo nella velocità media di download a partire da inizio marzo: com’è evidente, Vodafone ha il calo peggiore, mentre WindTre sembra resistere bene, con una diminuizione di velocità che pare lineare.

Un altro risultato interessante è guardare il success ratio, ossia il tasso di successo delle connessioni: in questo caso, WindTre è partito malissimo, ma è riuscito a recuperare posizioni nel corso del tempo.

Nella galleria di seguito potete dare un’occhiata agli altri due grafici relativi alle connessioni mobile, che mostrano come variano le performance in termini di navigazione e streaming dei contenuti.

Grafici performance rete mobile nPerf

Anche nella rete fissa, sia in generale che nel caso delle sole reti in fibra FTTH, WindTre fa piuttosto bene in termini di velocità di download, come si può notare dai grafici di seguito.

Grafici performance rete fissa e FTTH nPerf

Cosa ne pensate di questi grafici? Riflettono la vostra esperienza quotidiana di navigazione in questi giorni di contenimento? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto.

Aggiornamento

Abbiamo parlato della notizia anche nel nostro podcast, SmartWorld News.