Immuni si aggiorna: ora si può segnalare la positività in autonomia

Vincenzo Ronca -

Arrivano novità per Immuni, l’app di contact tracing ufficialmente adottata dal Governo italiano per ridurre la pandemia di COVID-19 sul nostro territorio nazionale. Nelle ultime ore il Garante per la Privacy ha approvato una nuova funzionalità.

La novità per Immuni consiste nella possibilità di segnalare autonomamente una positività. Tale segnalazione potrà essere fatta se si sarà in possesso di un referto di un test diagnostico di positività, del codice univoco nazionale e della propria tessera sanitaria. A segnalazione avvenuta, Immuni procederà al caricamento delle chiavi di identificazione temporanee per identificare la ristretta cerchia di utenti con i quali la persona che ha segnalato la positività è venuta in contatto.

LEGGI ANCHE: ASUS ROG Phone 5, la recensione

Una volta effettuato il caricamento delle chiavi di identificazione temporanee, il sistema invaliderà il codice univoco nazionale in modo da impedirne ulteriori utilizzi non inerenti all’avvertimento dei contatti stretti. La novità dovrebbe rendere ancora più efficace il sistema di tracciamento e di avvertimento dei contatti stretti di persone positive.

L’aggiornamento è ora disponibile per tutti negli store di riferimento per il vostro smartphone.

Aggiornamento9 aprile

Aggiornamento disponibile per tutti.

  • Tiwi

    ahahha, ormai si sono bruciati, non penso la gente inizierà ad utilizzarla

    • ILCONDOTTIERO

      Protezione e Tutela con Privacy non possono coesistere in questa app , una si prende a pugni con l’altra.

      • Ma non dire cagate, tu non hai idea di come funzioni.

        • ILCONDOTTIERO

          Purtroppo ho ragione ahimè. Comunque non serve a nulla questa app , solo a sapere i tuoi spostamenti etc. come la maggior parte delle app che usiamo tutti i giorni.
          Avrei preferito una app più efficiente , ma i sistemi per eludere ci sono purtroppo.
          Beata Privacy . .. chissà cosa sarà mah.
          P.s. Comunque oggi non la usa più nessuno o forse 4 gatti esagerando.
          A me fondamentalmente della Privacy non mi interessa , meglio che sappiano quello che faccio almeno qualcuno mi pensa 😉.

          • No che non hai ragione, hai appena confermato che parli senza avere idea di come stiano le cose. Informati prima di parlare, perché Immuni NON traccia alcuno spostamento, non potendo accedere al GPS.

          • ILCONDOTTIERO

            Mi hai appena confermato che questa app non serve a una emerita mazza. Comunque permettimi di avere dei dubbi , dato che nessuno ti garantisce al 100% sul discorso Privacy . Comunque i commenti degli utenti dicono che funziona male.

          • Per favore, smettila di dire stro**ate.
            Punto primo, la bassa utilità di Immuni è dovuta ai pochi download e alla difficoltà di segnalare la positività, non al modo in cui funziona l’app. Ma anche con pochi download ha evitato tanti potenziali focolai, che sicuramente male non fa.
            Punto secondo, se dici che non rispetta la privacy provalo con i fatti, altrimenti le tue parole valgono meno di zero. È pure open source, quindi se c’è qualcosa che non va lo si può dimostrare facilmente.

          • ILCONDOTTIERO

            Tu continua ad offendere anche se metti gli * . Poi i dati e fatti alla mano mi danno ragione . Ma quale focolai ha evitato …. Dai su mi hai rallegrato la giornata . Fa lo stesso se vuoi scrivimi pure io sono per il dialogo aperto , però ti pregherei di abbassare il tiro con le parole visto che ci conosciamo da anni e non mi sono mai permesso di usare certi toni nei tuoi confronti . Con tutto ciò , ti auguro buon weekend a presto .

          • Se uno scrive cavolate rifiutando di informarsi io glielo dico, e questo non è insultare.
            Per il discorso focolai, se guardi i sito ufficiale (https://www.immuni.italia.it/dashboard.html) vedrai che indica 16000 segnalazioni di positività e 95000 notifiche inviate: anche se solo l’1% di queste fossero effettivamente state contagiate sarebbero comunque quasi 1000 focolai evitati, che non è affatto poco.
            Per il discorso privacy, Immuni non traccia alcuna posizione non potendo accedere al GPS e i pochi dati raccolti sono in forma anonima, quindi non viola nulla. È pure open source, quindi se davvero avesse qualcosa che non va sono sicuro che l’avrebbero già scoperto da un pezzo, con tutti i detrattori che ha.
            Ora, visto che affermi di avere “dati e fatti alla mano” che ti darebbero ragione, indicali, perché non ne hai messo neanche uno.

          • ILCONDOTTIERO

            Guarda tanto fra un paio di mesi al Max l’app non la userà più nessuno per via del fiasco colossale . Al di là dei dati pubblicati che rimangono tali di poco conto perché non sono conteggiate le false segnalazioni dato che non vi era nessuno blocco in tal senso. Una bella ispezione al centro dati la farei ma non verrà mai fatta giusto per chiarezza . Poi una soluzione valida sarà il certificato vaccinale europeo per quello che mi concerne. Per avere una minima efficacia c’era bisogno di avere una base installata attiva superiore al 17% mai lontanamente avvicinata . Io su moltissimi conoscenti e per lavoro dei miei clienti non conosco nessuno che la ha mai utilizzata o installata . Quindi app senza un futuro o proseguo.

          • Ripeto, devi informarti prima di parlare: con Immuni non è possibile dire di essere positivi senza esserlo veramente, perché chiede un codice speciale. Seriamente credevi che fossero così stupidi da non averci pensato?

  • ILCONDOTTIERO

    L’ App più inutile di sempre.
    Conosco gente che è stata a stretto contatto con i positivi e l’app non ha mai segnalato nulla .
    In pratica la stessa App è immune a se stessa.

    • sav

      Se chi è positivo non segnala alla propria ASL il possesso dell’app Immuni, l’app non ha la capacità di avvertire i contatti in autonomia. Riflettere prima di scrivere assurdità dovrebbe essere un “must” a oggi.

      • ILCONDOTTIERO

        Cerca di scendere dalla pianta . Le cose non stanno così , evidentemente tu vivi in una dimensione parallela . Vatti a leggere anche le recensioni di questa app inutile e poi ho sentito testimonianze di gente che conosco di persona . Tu prova a segnalare e vediamo cosa succede. Prima di parlare , pensa e vedi che le chiacchiere sono una cosa e la realtà quella vera che viviamo tutti noi quotidianamente è un’altra.

        • The_Th

          Le persone positive avevano l’app installata e funzionante con BT attivo?
          Le persone a contatto erano nelle stesse condizioni?
          Le persone positive hanno comunicato all’operatore di avere l’app e hanno sottomesso la positività?
          L’operatore sapeva fare questa operazione?

          Se tutte le risposte sono si allora potrebbe esserci un problema,e comunque la tua esperienza personale non fa statistica

          • ILCONDOTTIERO

            Esperienza di milioni di persone . Mi sa che tu l’app non la hai nemmeno mai installata è evidente , visto quello che hai scritto .
            Se fosse stata solo la mia esperienza personale non avrei nemmeno scritto…. visto l’argomento trattato.

  • ale

    ancora sta roba ? totalmente inutile