Ora Twitter vi fa scegliere chi può rispondere ai vostri tweet (foto)

Giovanni Bortolan

Negli scorsi mesi Twitter ha avviato una fase di test relativa a delle nuove funzioni che permettono alle persone la possibilità di controllare meglio le conversazioni avviate sulla piattaforma, oltre che le relative risposte. Talvolta infatti, secondo i sondaggi, le persone si trovano più a loro agio a parlare quando possono scegliere chi può rispondere ai loro tweet.

A partire da oggi, le funzioni testate sono disponibili per tutti, in modo che le eventuali risposte indesiderate non si intromettano più in conversazioni significative (o personali). Come funziona esattamente il tutto? Prima di pubblicare un tweet ora è possibile scegliere chi può rispondere tra 3 opzioni:

  1. Chiunque (questa è l’opzione di default di Twitter).
  2. Solo le persone che si seguono tra loro.
  3. Solo le persone menzionate in qualsiasi parte di quella conversazione.

LEGGI ANCHE: TikTok al centro del ciclone: l’ipotesi ban dagli USA ha scatenato una serie di eventi da parte di utenti e aziende

I Tweet pubblicati con le ultime due opzioni verranno contrassegnati con un’etichetta e l’icona di risposta non sarà cliccabile per le persone non comprese nella selezione. Queste ultime tuttavia potranno comunque retwittare (con o senza commento), condividere e mettere like. Twitter continuerà ad aggiornare queste funzioni basandosi sul feedback degli utenti. Nei prossimi mesi verrà aggiunta un’opzione per invitare più persone alla conversazione dopo che è stata iniziata, oltre a delle notifiche più chiare per segnalare quando si è stati invitati in una conversazione avviata con queste impostazioni e a nuove modalità per visualizzare l’intera discussione.

Le nuove funzioni sono ora disponibili per tutti su Twitter per iOS, Android e Web.