Più banda larga per tutti: TIM e Open Fiber annunciano la nascita della rete unica

Roberto Artigiani Il governo approva, ma l'UE rimane alla finestra

È appena stata annunciata la fusione tra le strutture di TIM e Open Fiber che porterà alla nascita in Italia di un’unica rete internet ad alta velocità. Era una mossa di cui si discuteva da tempo, ma su cui pendevano – e per certi versi continuano a pendere – preoccupazioni di tipo antitrust.

Vista l’importanza strategica dell’infrastruttura, l’operazione è stata discussa in un apposito incontro del Consiglio dei Ministri insieme ai rappresentanti dei partiti di maggioranza. L’integrazione delle reti dei due operatori è stata quindi approvata e il percorso proseguirà con la creazione di una società unica per la gestione della rete in fibra ottica.

LEGGI ANCHE: Il contact tracing sarà presto integrato direttamente in Android e iOS

Per limitare le preoccupazioni monopolistiche, il controllo di TIM verrà limitato e la governance verrà assegnata a Cassa Depositi e Prestiti (CDP). La mossa riguarda anche FiberCop, l’azienda che gestisce quella che viene chiamata “rete secondaria” ossia il collegamento degli armadi su strada fino alle abitazioni. Entro fine mese TIM deciderà se far entrare il fondo di investimento statunitense KKR e poi Enel, Fastweb e Tiscali.

Per quanto riguarda la quota di Enel in Open Fiber invece, questa verrebbe rilevata da TIM e KKR. In parallelo TIM conferirebbe a FiberCop anche la propria rete principale (quella che va dalle centrali agli armadietti). Tutte queste operazioni però dovranno passare il vaglio di AGCOM e Antitrust oltre che della Commissione Europea, la cui commissaria alla concorrenza, Marghrete Vestager, potrebbe avere diverse obiezioni.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: Universo Free
  • Vae Victis

    I poLLitici italiani hanno svenduto la rete internet nazionale ai francesi di TIM, soprattutto su pressione di Lega Salvini e PD.
    Svendono l’Italia tutti insieme e poi fingono di litigare su mascherine, banchi di scuola e altre cose inutili..

    • mcg

      Ma dove leggi le notizie, sui biglietti dei cioccolatini?
      TIM non è più francese da un paio d’anni (è una public company il cui controllo è passato al fondo Elliott). La privatizzazione è stata fatta dal governo D’Alema (PDS ora PD) nel 1999.

      • Vae Victis

        -Il maggior azionista di TIM è Vivendi, una multinazionale francese, ed è lei che nomina i dirigenti di TIM. Il Fondo Eliott è socio di minoranza (ed è comunque straniero anche lui).
        -Public Company in inglese significa “società privata quotata in borsa”.
        -D’Alema ha privatizzato TIM negli anni 90, facendo in modo che l’Italia non potesse entrare nella New Economy

        -Ora Lega + M5S + PD stanno regalando ai francesi anche Open Fiber, un’azienda che possiede 17 mila km di fibra ottica italiana.

        • undertherain

          Che schifo, davvero.
          Mi fanno tutti vomitare.

          • Lukas

            La realtà è che abbiamo a che fare con un branco di incompetenti, che guardano NON agli interessi degli italiani, ma alla velocità di connessione del proprio cervello malato (che si chiami computer o cellulare).

      • Lukas

        La privatizzazione è stata fatta da Prodi e non da D’Alema. per il resto sono d’accordo con te.

        • Valerio Bruno Finocchiaro

          Per entrare in Europa quel mortadella c ha rovinato

  • irondevil

    A se devono passare prima da Agcom e antitrust siamo in una botte de fero

  • undertherain

    Ecco qua, regalata Open Fiber a TIM.
    Ma andate tutti a f.

    • Vae Victis

      Un vero schifo.
      Anche la Lega Salvini,che criticava tanto le privatizzazioni di Prodi, è in prima fila per vendere Open Fiber ai francesi di TIM, scalpitante.

      • undertherain

        Io non ho parole, e la gente scema che non capisce!!!

        • Valerio Bruno Finocchiaro

          Ottusi voi che ancora nn capite la svolta finalmente, in questo periodo soprattutto.. Tutti sono avanzati nel digital e noi ancora al medioevo

  • Lukas

    Renziano di merda che crede nell’amore dell’ENEL di Starace. Un amore tanto passionale da aumentare la velocità del tuo cervello compiuterizzato!

    • undertherain

      Eh?
      Che bel commento costruttivo… poi uno si chiede perchè l’Italia sta andando a puttan… 😉

      • Valerio Bruno Finocchiaro

        Giusto Lukas c hai preso

  • Ale

    Ma perché? Le 2 reti sono tra loro incompatibili. A sto punto potevano vendergli anche Enel distribuzione tanto sono sempre fili…

    • undertherain

      Guarda… è chiaramente un modo oltre che per far pappare a TIM oltre alle rete FTTH di OF, di eliminare l’unico, vero, player che da un po’ di tempo a questa parte è la vera novità in Italia e che ha fatto abbassare notevolmente i costi, per quanto mi riguarda, io con 26.90€ al mese vado a 930/260 e pure 7 mesi e mezzo gratis, tra una promo e l’altra.
      Con TIM dovevo lottare ogni mese per qualche € aggiunto “per errore” (schifosi) da parte loro in bolletta.

      • Valerio Bruno Finocchiaro

        Purtroppo errori del passato.. Ma nn mescoliamo la merda col cioccolato e diamo voce alla bocca inutilmente

        • undertherain

          Eh?!?
          Che stai a dì?!?
          Io non do voce alla bocca inutilmente, bello mio, e non venirmi a dire che sono errori del passato DATO CHE TIM CONTINUA A FARE LA FURBA, non diciamo falsità.