Più della metà degli allegati Gmail dannosi arriva da Office, Google incrementa il livello di protezione (foto)

Vincenzo Ronca

Se avete Gmail come casella di posta dovete sapere che alle sue spalle Google ha implementato un imponente motore di rilevazione per preservare la sicurezza degli utenti e dei dispositivi che usano.

Attraverso un post sul suo blog dedicato alla sicurezza, BigG ha descritto come il 99,9% delle minacce via email viene intercettato e deviato prima che raggiunga la casella di posta Gmail. Google usa un innovativo modello di apprendimento automatico e riesce ad analizzare almeno 300 miliardi di allegati a settimana. L’istogramma presente nella galleria in basso mostra con quali mezzi Google impedisce l’arrivo delle minacce via email nella posta dei suoi utenti.

LEGGI ANCHE: Overpass, la nostra recensione

È interessante anche notare come più della metà (il 58%) dei malware destinati agli utenti Gmail è insito in documenti allegati alle email. La maggior parte di tali documenti consiste in allegati di Office. Per maggiori dettagli vi suggeriamo di consultare il post completo rilasciato da Google.

Via: 9to5Google