Le pubblicità della fibra cambieranno: ecco perché

Le pubblicità della fibra cambieranno: ecco perché
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Attualmente nel mercato italiano della telefonia fissa ci sono tantissimi attori che propongono le loro proposte per la fibra. Di conseguenza, sono tante le operazioni promozionali e pubblicitarie che i vari operatori propongono in Italia. Proprio in merito a queste, l'AGCOM ha avuto da ridire.

Trova Fibra / ADSL

L'AGCOM ha infatti contestato a Iliad, Vodafone, Fastweb, TIM, Planetel e Unidata alcune praticate attuate nei messaggi promozionali dedicate alle offerte per la fibra. Nello specifico, si contesta che non viene esplitato abbastanza il fatto che le velocità massime raggiungibili dalle linee in fibra accoppiate ai modem o router forniti sono da intendersi come la somma delle velocità di più apparati connessi alle diverse porte del modem / router e in modalità Wi-Fi.

Inoltre, non veniva esplicitato chiaramente che le velocità massime indicate sono raggiungibili in Wi-Fi soltanto con dispositivi di ultima generazione. In altre parole, l'AGCOM ha fatto capire agli operatori menzionati che avrebbero dovuto modificare i messaggi promozionali e rendere più chiaro come sarebbe possibile raggiungere le velocità di navigazione indicate.

Per fare un esempio su una linea che offre fino a 2,5 Gbps, gli operatori hanno modificato il messaggio promozionale indicando che tale velocità non sarà raggiungibile con un singolo dispositivo ma che "sommando la velocità delle porte ethernet e/o del Wi-Fi si raggiungerà la velocità massima di 2,5 Gbps".

L'AGCOM, come riportato da CorCom, ha preso atto della risposta positiva degli operatori menzionati e riferisce che l'aggiornamento dei messaggi promozionali è conforme ai criteri di chiarezza e trasparenza richiesti nei confronti dei consumatori.

Mostra i commenti